Featured

Plumcake extra dark con avocado

Ogni volta che penso al mio primo incontro con l’avocado, mi scappa da ridere. Non lo avevo mai mangiato prima; un giorno al supermercato decisi di comprarlo perché mi incuriosiva, immaginavo fosse un frutto molto simile al mango, vista la forma. Quando però lo addentai aspettandomi un succo dissetante, rimasi di pietra 🙂 In effetti questo frutto ha la particolarità di una polpa molto pastosa, adatta per preparare ricette salate o dolci, come quella che vi propongo oggi. E’ un ottimo sostituto del burro; vantaggi? L’avocado è ricco di fibre, non contiene colesterolo, né lattosio o glutine.

plumcake avocado

Ingredienti:

  • 250g di farina 00
  • 50g di farina integrale/di farro
  • 30g di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 160g di zucchero
  • 1 avocado maturo
  • 340g di latte
  • 50g di olio di semi
  • Gocce di cioccolato qb

Come prepararlo:

  1. Lavate e sbucciate l’avocado, eliminate il nocciolo.
  2. In un recipiente con i bordi alti frullate la polpa del frutto insieme al latte e all’olio.
  3. In un’altra ciotola mescolate le farine, il cacao, il lievito e lo zucchero.
  4. Unite il composto liquido a quello secco e amalgamate bene fino a che non ci saranno più grumi.
  5. Aggiungete le gocce di cioccolato…tanto più golosi, quanto più cioccolato!
  6. Versate l’impasto in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno.
  7. Cuocete in forno già caldo per 30 minuti a 180°C.

plumcake avocado2

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Questo dolce può essere consumato anche da chi è intollerante ai latticini, semplicemente sostituendo il latte con una bevanda vegetale.MATITA
  • Per una torta black&white, provate ad utilizzare le gocce di cioccolato bianco!
Featured

Spiedini con gamberoni e calamari

Oggi voglio preparare con voi questi gustosi spiedini di pesce, da fare comodamente in padella e da proporre per una cenetta estiva.

spiedini1

 

Ingredienti (per 5 spiedini):

  • 25 gamberoni
  • 5 calamari piccoli
  • Succo di un limone
  • Brandy o vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio evo
  • Sale
  • Paprika forte
  • Prezzemolo

Procedimento:

  1. Prima di tutto dedicatevi alla pulizia dei calamari: estraete la testa tirandola leggermente, tagliateli a metà nel verso lungo in modo da aprirli a libro e rimuovete l’ossicino trasparente che trovate sul dorso del mantello. Eliminate dalla testa la sacca contenente l’inchiostro e gli occhi. Lavateli bene sotto l’acqua corrente e asciugateli con la carta assorbente.
  2. Ora pulite i gamberoni: eliminate la testa e le zampe; fate una piccola incisione lungo il dorso per togliere con facilità l’intestino (il filamento nero). Sciacquate anche questi sotto l’acqua fredda e tamponateli con la carta assorbente. Io preferisco cuocerli con il carapace, si ritirano di meno e conservano di più il sapore.
  3. A questo punto tagliate il mantello dei calamari a striscioline di circa 1,5cm e separate la testa dai tentacoli.
  4. Assemblate quindi i vostri spiedini, infilando negli stecchini di legno la testa dei calamari, il gambero, e le strisce di calamaro piegate a fisarmonica. Disponeteli su un piatto da portata capiente.spiedini2
  5. Preparate la marinatura mescolando il succo di limone con il sale, il prezzemolo tritato finemente, un giro d’olio di oliva e la paprika (a vostro gusto).
  6. Irrorate il pesce con questo preparato e mettetelo in frigo a riposare, coperto, per un’oretta.
  7. Prendete una padella bella grande e fate soffriggere leggermente lo spicchio d’aglio con un po’ d’olio. Adagiate gli spiedini e fateli rosolare 1/2 minuti per lato, quindi sfumate con il brandy o il vino bianco.
  8. Coprite e fate cuocere a fuoco medio per altri 10/12 minuti. Se tendono ad asciugarsi troppo, aggiungete un goccio di brodo o succo di limone.
  9. Potete servirli caldi, accompagnati da un piatto di patate al forno, oppure tiepidi con una fresca insalata per le serate estive!

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

MATITA

  • Questa è solo una delle tante versioni con cui potete preparare gli spiedini di pesce: i gamberoni possono essere sostituiti dagli scampi, così come i calamari dalle seppioline.

 

 

 

 

 

Featured

Plumcake con olio di cocco – senza uova e senza burro

Da quando ho scoperto l’olio di cocco, lo metto in tutte le mie ricette dolci! Ha un gusto incredibile e dà alle torte una consistenza davvero particolare. Provatelo anche voi!

plumcake olio di cocco

Procedimento

  1. In una ciotola unite tra loro gli ingredienti secchi: le farine, l’amido di mais, lo zucchero ed il lievito.
  2. In un contenitore a parte miscelate il latte con l’olio di cocco. Quest’ultimo lo dovete utilizzare liquido: se la temperatura dell’ambiente è di almeno 24 gradi, l’olio di cocco si presenta allo stato liquido, altrimenti va sciolto a bagnomaria per qualche minuto.
  3. Aggiungete il composto liquido a quello secco e amalgamate bene.
  4. Ungete ed infarinate uno stampo da plumcake, o in alternativa rivestitelo con la carta forno.
  5. Versate l’impasto e guarnite con qualche cucchiaio di marmellata in superficie (a piacere).
  6. Cuocete in forno a 180°C per 25/30 minuti.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Per cucinare un dolce adatto anche a chi è vegano, utilizzate un latte vegetale come quello di soia, riso o avena.
  • MATITASe volete renderlo golosissimo, al posto della marmellata potete grattugiare in superficie del cioccolato fondente prima di infornare il vostro plumcake.
Featured

Torta nuvola – cotta in padella

Questa ricetta vi sorprenderà, soprattutto se non avete mai assaggiato una torta cotta in padella. Otterrete un dolce morbidissimo, umido e profumato…davvero originale!

torta nuvola in padella

Ingredienti (per una padella da 28cm di diametro):

  • 2 uova
  • 70gr di zucchero
  • 50ml di olio di semi
  • 250ml di latte (io ho usato il latte di nocciola e farro Matt)
  • 190gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 40/50gr di noci tritate finemente

Procedimento:

  1. In una ciotola capiente montate le uova con lo zucchero, usando uno sbattitore elettrico o la frusta manuale.
  2. Unite olio e latte; mescolate bene.
  3. Aggiungete la farina, le noci (ridotte in polvere) e per ultimo il lievito.
  4. Per la cottura utilizzate una padella antiaderente bella larga; rivestitela con la carta da forno precedentemente unta.
  5. Versate il composto, che deve avere una densità simile a quello dei pancakes.torta in padella1
  6. Cuocete sul gas medio a fiamma bassa, con il coperchio, per 20/25 minuti.
  7. A questo punto girate la torta utilizzando un coperchio piatto coperto da un foglio di carta da forno.torta in padella2
  8. Cuocete per altri 10 minuti circa e come sempre affidatevi alla prova dello stecchino per controllare che sia pronta.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

Potete dare un aroma diverso alla torta cambiando il tipo di latte (latte di mandorla, di cocco…) e la frutta secca (nocciole, mandorle,pistacchi). Sbizzarritevi!!MATITA

 

Featured

Risotto con asparagi e stracchino

Il caldo ancora non fa capolino, approfittiamo per preparare un risotto filante e cremosissimo con asparagi verdi e stracchino!

risotto asparagi

Ingredienti (per 4 persone)

  • 300g di riso (io ho utilizzato l’Arborio marchio Coop)
  • 1 litro circa di brodo vegetale
  • 1/2 cipolla
  • 300g di asparagi verdi già puliti
  • 4 cucchiai di stracchino
  • Vino bianco qb
  • Parmigiano qb
  • Olio evo

Procedimento:

  • Cuocete al vapore gli asparagi per una decina di minuti oppure lessateli in acqua bollente; non fateli ammorbidire troppo perché termineranno la cottura insieme al riso.
  • Tagliate a rondelle i gambi e tenete le punte intere.
  • In una padella antiaderente capiente, tritate finemente la cipolla e fatela rosolare con un pò d’olio d’oliva.
  • Aggiungete gli asparagi e fateli insaporire, quindi versate il riso e tostatelo velocemente.
  • Sfumate con il vino bianco, alzando la fiamma del gas.
  • Unite un po’ alla volta il brodo, e portate a cottura il riso.
  • Mantecate a fuoco spento con lo stracchino.
  • Servite il vostro risotto cremosissimo con una spolverata di parmigiano.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Come per altri risotti a base di formaggio, per sfumarlo potete utilizzare il latte al posto del vino bianco.MATITA
Featured

Torta choco-cocco

Una torta super veloce e dalla resa top. Soffice e golosa, andrà a ruba tra grandi e bambini!

Tortacoccocioc

Ingredienti (per una tortiera da 20cm di diametro):

UNITÀ DI MISURA VASETTO DI YOGURT DA 125G

  • 1 vasetto di yogurt al cocco
  • 1 vasetto di zucchero
  • 3 vasetti di farina
  • ½ vasetto di olio di girasole
  • 3 uova
  • Gocce di cioccolato qb
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

  • Dividete i tuorli dagli albumi.
  • Montate i tuorli con lo zucchero usando lo sbattitore elettrico o una frusta manuale.
  • Aggiungete lo yogurt, l’olio, il sale, le gocce di cioccolato, la farina e il lievito.
  • Montate a neve ferma le chiare d’uovo, quindi unitele al composto appena preparato.

IMG_20200524_142845

  • Versate l’impasto in una tortiera foderata di carta forno.
  • Arricchite la superficie con altre gocce di cioccolato (io ho smaltito gli ultimi avanzi delle uova di Pasqua).
  • Cuocete in forno già caldo a 180°C per 25/30 minuti.

TORTA coccocioc2

Featured

Piadina dolce – La vera ricetta Romagnola

Ringrazio la mia cara amica Elena che direttamente da Forlì mi ha passato la preziosa ricetta di famiglia: provate questa piadina dolce romagnola d.o.c!

piada3

 Ingredienti (per 10 spicchi):

  • 500g di farina 00
  • ½ bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 100g di zucchero semolato
  • 50g di zucchero di canna
  • 100g di burro oppure 80ml di olio di semi
  • Buccia grattugiata di un limone
  • 1 cucchiaio di rum
  • 1/2 bicchiere di latte

Procedimento (facile facile!):

  • In una ciotola capiente mescolate la farina con il lievito, lo zucchero e la buccia del limone.
  • Aggiungete il burro ammorbidito (oppure l’olio di semi), il rum ed il latte poco per volta.
  • Quando l’impasto inizia a farsi compatto, trasferitelo sul piano di lavoro e lavoratelo fino ad ottenere una palla liscia.

collage piadina

  • Stendete la pasta con il mattarello, per uno spessore di circa 3/4mm. Tenete sempre a portata di mano la farina, vi aiuterà se l’impasto tende ad appiccicarsi.
  • Tagliatela a spicchi prima della cottura.

piada2

  • Cuocetela in una padella antiaderente a fuoco dolce, girandola un paio di volte e facendo attenzione a non bruciarla.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • L’impasto non deve lievitare, ma solo fare qualche bolla in superficie: quindi se non avete il lievito istantaneo potete utilizzare 10g di bicarbonato.
  • MATITAQuesta piadina ha un aroma squisito già così com’è, ma potete sbizzarrirvi a farcirla come più vi piace: nutella, miele, marmellata…a voi la scelta!
Featured

Plum cake alle mele e grano saraceno

Qualche mela in cucina ce l’abbiamo sempre: in pochi minuti potete preparare questo plum cake rustico, gustoso e morbido. Ideale sia per la colazione che per la merenda!

plumcake2

Ingredienti:

  • 3 mele piccole (io ho usato mele Golden)
  • 200g di farina 0
  • 50g di farina di grano saraceno
  • 100g di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 uovo intero
  • 120ml di latte
  • 30ml di olio di semi
  • 1 manciata di uvetta
  • Cannella a piacere
  • Succo di mezzo limone

Preparazione:

  • Tagliate a cubetti le mele e irroratele con il succo di messo limone. Tenetele da parte.
  • In una ciotola sbattete l’uovo con lo zucchero, l’olio e il latte.
  • Unite le due farine, il lievito, l’uvetta (meglio se ammollata in acqua tiepida per mezz’oretta circa) e la cannella se vi piace.
  • Infine incorporate le mele.
  • Rivestite uno stampo da plum cake con la carta forno, quindi versateci il composto.

plumcake1

  • Cuocete in forno già caldo per 35/40 minuti a 180°C.

plumcake3

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Se preferite potete usare 2 mele nell’impasto (come descritto sopra) e la terza MATITAtagliarla a fettine sottili da disporre in superficie prima di infornare.
  • L’uvetta può essere sostituita da mille altri ingredienti: altra frutta disidratata come albicocche, fichi, datteri oppure gocce di cioccolato!
Featured

FOCACCIA MORBIDISSIMA CON POMODORINI E ROSMARINO

Chi può resistere a una fetta di focaccia soffice, alta e che profuma di olio d’oliva? Buona da sola, o in compagnia di formaggi e affettati. Una proposta eccezionale per il buffet dell’aperitivo!

focaccia salata5

Ingredienti (per uno stampo per torte da 28cm di diametro):

  • 450g di farina 0 (meglio se di tipo Manitoba)
  • 100g di farina di semola
  • 8g di lievito di birra secco oppure 20g di lievito madre essiccato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 160ml di acqua tiepida
  • 100ml di latte tiepido
  • 4 cucchiai di olio evo
Per il condimento:
  • 2 cucchiai di olio evo + 4 cucchiai di acqua
  • Pomodorini a piacere
  • Rosmarino qb
  • Sale grosso qb

Al lavoro!

  • Mescolate in una ciotola capiente le farine con il lievito e lo zucchero; fate un buco al centro e versate l’acqua.
  • Lavorate qualche minuto: l’impasto deve risultare ancora abbastanza secco e granuloso.
  • Fate lievitare per circa mezz’ora coperto con un canevaccio umido.
  • A questo punto unite il latte, l’olio e il sale.
  • Impastate per 5/10 minuti, comunque finchè non otterrete una palla ben liscia.
  • Con un coltello affilato fate una croce al centro, che vi permetterà di controllare a che punto è la lievitazione.
  • Coprite con un panno umido e fate lievitare almeno 3/4 ore.

collage focaccia salata

  • Ungete abbondantemente uno stampo rotondo per torta e adagiateci l’impasto.
  • Con la punta delle dita premete leggermente dal centro verso i bordi; servirà davvero poca pressione perché la focaccia è molto elastica e morbida.
  • Sempre con i polpastrelli, fate i classici buchetti in superficie.

focaccia salata3

  • Ora condite con l’emulsione di acqua e olio, il sale grosso, i pomodorini tagliati a metà e aghetti di rosmarino.

focaccia salata 4

  • Cuocete in forno già caldo prima a 170°C per 5 minuti, poi aumentate la temperatura a 200°C per altri 10/12 minuti.
  • Fate asciugare bene su una gratella prima di tagliarla, se riuscirete a resistere!

focaccia salata6

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • La semola dona alla focaccia una consistenza molto piacevole, ma se non ne avete in casa potete prepararla con solo farina bianca.MATITA
  • Potete congelare la focaccia, già tagliata in comode fette, all’interno di sacchetti freezer; quando vorrete basterà toglierla dal congelatore e scaldarla in una padella antiaderente per sentire il profumo come se appena sfornata!

 

Featured

PAN BAULETTO

Supermercati chiusi, tanto tempo da passare in casa…cosa c’è di meglio che preparare il pane in questi giorni? In Inghilterra è conosciuto come “Split tin” (cioè teglia divisa in due) per il caratteristico taglio centrale; noi possiamo chiamarlo pan bauletto: da cuocere in un comune stampo da plum cake. Croccante in superficie e sofficissimo all’interno!

 
bauletto4

Ingredienti:

  • 370g di farina 0 (più una manciata per spolverizzare)
  • 130g di farina di semola
  • 30g di lievito madre essiccato (io ho usato quello di Molino Rossetto) oppure 7g di lievito di birra secco
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 300ml di acqua tiepida
  • 60ml di latte tiepido

Procedimento:

  • Mescolate le due farine assieme allo zucchero e al lievito.
  • Unite metà dell’acqua e impastate brevemente: il composto risulterà granuloso e non omogeneo, è normale!
  • Copritelo con un canevaccio umido e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  • Ora potete aggiungere i 150ml di acqua rimanenti, il latte e il sale.
  • Impastate energicamente per 10/15 minuti (se utilizzate l’impastatrice dimezzate i tempi), arrotolando l’impasto su se stesso per poi ristenderlo nel verso della lunghezza.
  • Quando avrete ottenuto una palla bella elastica, riponetela in una ciotola capiente (l’impasto lieviterà molto!) e copritela con il canevaccio inumidito o con della pellicola trasparente.
  • Fate lievitare per almeno 3/4 ore.

bauletto

  • A questo punto prendete il vostro panetto e, con l’aiuto di un po’ di farina all’occorrenza, dategli una forma allungata.
  • Ungete con dell’olio uno stampo da plum cake (assicuratevi di usarne uno con una buona anti aderenza) e riponeteci il pane.
  • Fate lievitare un’altra mezz’oretta, sempre ben coperto.
  • Con un coltello affilato fate un profondo taglio centrale per tutta la lunghezza della pagnotta e cospargete la superficie con una manciata di farina bianca.

bauletto1

  • Cuocete in forno già caldo a 230°C per 15 minuti; poi abbassate la temperatura a 200°C e continuate la cottura per altri 20 minuti.

bauletto3

 

 

Featured

Tortini al cioccolato con cuore fondente

Per gli amanti del cioccolato, questi tortini vi manderanno in estasi! Mangiateli caldi, appena sfornati e gustatevi un cuore fondente irresistibile.

tortini1

Ingredienti (per 6 tortini):

  • 35g di farina 00
  • 70g di zucchero
  • 2 uova
  • 70g di burro o 30ml di olio di semi
  • 70g di cioccolato fondente

Procedimento:

  • In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e unite poi la farina.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato a pezzi assieme al burro (oppure olio).
  • Unite il cioccolato fuso al primo composto e amalgamate bene.
  • Versate l’impasto negli stampi per tortini monoporzione (ideali in silicone o in alluminio usa e getta).
  • Cuocete in forno già caldo a 170°C per 5/7 minuti. Per assicurarvi che sia il momento giusto per sfornarli, controllate che la superficie si solidifichi leggermente e il composto non sia più completamente liquido. Meglio toglierli un minuto prima, piuttosto di rischiare di cuocere troppo l’interno.
  • Da gustare rigorosamente caldissimi! Buon appetito!

tortini2

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Se non amate il cioccolato fondente, potete usare quello al latte o anche bianco, diminuendo leggermente la dose di zucchero.MATITA
  • Vi consiglio di usare monoporzioni perché questi tortini non vanno sformati, ma mangiati direttamente nello stampo.
Featured

Pizza napoletana (alta e soffice)

La pizza è buona in tutte le versioni, si sa! Oggi vi propongo quella tipica napoletana, con un impasto molto soffice e un bel bordo alto. Seguite qualche semplice consiglio e il risultato sarà sorprendente!

pizza3

Ingredienti per una pizza:

  • 200g di farina 0 (meglio se di tipo Manitoba)
  • 4g di lievito madre essiccato oppure 8g di lievito di birra fresco
  • ½ cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • 150ml di acqua
  • 1 cucchiaino di olio evo

Mani in pasta!

  • Mescolate in una ciotola capiente la farina con il lievito e lo zucchero; fate un buco al centro e versate 100ml di acqua (a temperatura ambiente).
  • Impastate brevemente, l’impasto deve risultare ancora abbastanza duro.
  • Fate lievitare per circa 30 minuti coperto con un canevaccio umido.
  • A questo punto unite l’acqua rimanente, l’olio e il sale.
  • Se impastate a mano (abbiate pazienza) dovete spingere vigorosamente con le nocche e poi raccogliere l’impasto dal basso verso l’alto; ripetete questo movimento finchè l’acqua non sarà assorbita, ci vorranno circa 10/15 minuti.
  • Se usate la planetaria, lasciatela lavorare per 5/8 minuti, comunque fino a che l’impasto non si stacca dalle pareti.
  • L’impasto rimane molto morbido e bagnato, è normale, non spaventatevi!
  • Coprite il recipiente con il panno umido e fate lievitare almeno 4 ore; io normalmente la preparo la sera per il giorno dopo, lasciandola riposare tutta la notte.
  • Ora siete pronti per trasferire la pizza nella teglia (ben unta) o nel classico tegamino rotondo in alluminio (va benissimo anche quello usa e getta).
  • Con la punta delle dita allargate l’impasto dal centro verso i bordi. La pasta è molto elastica, quindi basterà poca pressione per fare questa operazione.

pizza5

  • Se avete tempo fatela lievitare ancora mezz’ora in teglia, altrimenti procedete subito a condirla come preferite ed infornarla.

pizza1

  • Cuocete in forno già caldo alla massima potenza del forno (sopra 220° C) per 10/12 minuti.

pizza2

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • E’ importante utilizzare una farina ricca di glutine come quella Manitoba o altre MATITAfarine contenente molte proteine (12-13g) per garantire una lievitazione ottimale.
  • Mi raccomando NON UTILIZZATE IL MATTARELLO per stendere la pizza! Andreste a rompere la maglia glutinica ed eliminare l’aria che è stata incorporata durante la lievitazione.

 

Featured

Focaccia dolce (versione facile!)

Pasqua, è tempo di focaccia! Era il mio primo esperimento: parto molto sfiduciata per non aver trovato lo stampo a forma di colomba…ho deciso di provarci lo stesso, ho usato una tortiera rotonda bella grande. Il risultato è stato davvero soddisfacente! Provate questa ricetta perché ha una riuscita fantastica!

focaccia dolce

 

Ingredienti:

  • 500g di farina manitoba
  • 100g di zucchero
  • Mezzo cubetto li lievito di birra fresco o 30g di lievito madre essiccato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 150ml di acqua
  • 80ml di olio (io ho usato l’olio di cocco e ve lo raccomando!)
  • 2 uova intere + 1 tuorlo
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • Buccia grattugiata di 1 arancio
  • 1 bacca di vaniglia
  • Per la glassa:
  • 1 tuorlo
  • ½ bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero

 

Procedimento:

Premessa: se avete a disposizione una planetaria, vi consiglio caldamente di usare quella; altrimenti mettete al lavoro il vostro uomo e fatelo impastare con energia!

  • Mescolate insieme la farina, lo zucchero, il lievito, l’olio (se quello di cocco utilizzatelo in forma liquida), i semi di vaniglia e la buccia di limone ed arancio.
  • Versate al centro metà dell’acqua (a temperatura ambiente) e le uova (anche queste non da frigo) una per volta iniziate ad impastare (con la planetaria 3 minuti circa, a mano 5).
  • Aggiungete la restante parte di acqua e il sale.
  • Ora riprendete ad impastare: ci vorranno circa 15 minuti con la planetaria e almeno 20 a mano. Se usate la planetaria abbiate cura di staccare l’impasto dal gancio 2 o 3 volte e rigirarlo. Sarà pronto quando prenderà consistenza e forma, e non risulterà più troppo appiccicoso.
  • Fase importantissima: la lievitazione. Riponete l’impasto in una ciotola capiente e coprite con un canevaccio bagnato; lasciatelo lievitare in un posto caldo (almeno 22 gradi) e al riparo da correnti d’aria per 8/12 ore. Io l’ho preparato la sera e lasciato riposare tutta la notte.

collage focaccia

  • Trascorso questo tempo, l’impasto sarà raddoppiato di volume (o anche più); trasferitelo nello stampo e lasciate lievitare un’altra ora.
  • Prendete mezzo bicchiere di latte e mescolatelo con 1 tuorlo e 1 cucchiaio di zucchero; glassate con questo preparato la superficie della focaccia.
  • Cuocete a 180°C in forno già caldo per 30/35 minuti.

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Per avere una lievitazione ottimale, usate una farina forte come quella manitoba o farina di tipo 0.MATITA
  • La focaccia è caratterizzata da un aroma inconfondibile: è importante usare arance e limoni di ottima qualità perché determineranno il sapore del vostro dolce.
  • Potete aggiungere in superficie degli zuccherini, oppure mandorle intere o ancora guarnire (da fredda) con zucchero a velo!
Featured

Tigelle (o Crescentine) modenesi

tige2

Queste focaccine tipiche di Modena sono veloci, facili e si cuociono direttamente in padella in pochi minuti. Si possono farcire sia con un ripieno salato che dolce, e possono anche sostituire il pane a tavola!

Ingredienti (per 8/10 tigelle):

  • 430g di farina 00
  • 250g di yogurt bianco (non zuccherato)
  • 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 2 pizzichi di sale
  • 40ml di acqua

Procedimento:

  • Versate la farina in una ciotola capiente, mescolate assieme la bustina di lievito.
  • Fate un buco al centro e versate l’acqua tiepida, lo yogurt e il sale.
  • Mescolate aiutandovi prima con un mestolo, poi potete trasferire sul piano di lavoro ed impastare a mano per circa 5 minuti.
  • Se avete tempo, fatela riposare per una mezz’ora in frigorifero avvolta nella pellicola. Potete comunque procedere a stendere la pasta subito, perchè l’impasto è già bello elastico e facile da lavorare.
  • Stendetelo con un mattarello per uno spessore di circa 5mm.
  • Con un coppapasta, o una tazza grande, (vi consiglio di tenere un diametro non inferiore a 10cm, altrimenti andrete male a tagliare e farcire le tigelle) ricavate dei dischi.collage tigelle 1
  • Cuocete in una padella antiaderente (già calda), circa 3 minuti per lato e con il coperchio.
  • Quando la superficie sarà dorata e avrà fatto una crosticina croccante, le vostre tigelle saranno pronte per essere farcite e gustate!tige1

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Per la farcitura potete sbizzarrirvi alla grande! Io qui vi ho proposto una prima MATITAversione con stracchino, rucola e pomodorini, e un’altra con gorgonzola e spinaci spadellati. Usate la fantasia: questa ricetta può essere un ottimo svuotafrigo!
  • Poi, se volete concedervi una golosità a fine pasto…perchè non provarle con la Nutella? Da leccarsi i baffi!
  • Le tigelle possono essere congelate da cotte, in comodi sacchetti da freezer. Se vi trovate all’ultimo minuto senza pane in tavola, le scongelate e scaldate in padella, saranno come appena fatte!
Featured

Ciambellone Cocco & Philadelphia

Questa ricetta è nata per caso, con l’intento di smaltire una confezione di Philadelphia che avevo in frigo. E’ stata una scoperta fantastica!! Il ciambellone è uscito davvero sofficissimo e SUPER coccoso 🙂

ciambellone cocco

Ingredienti (per uno stampo a ciambella da 24cm):

  • 200g di farina 0
  • 50g maizena (oppure fecola o frumina)
  • 150g di zucchero
  • 150g di farina di cocco
  • 1 bustina di lievito
  • 150g di Philadelphia
  • 2 uova
  • 120ml di latte
  • 80ml di olio di semi

Come prepararlo:

Montate le uova con lo zucchero: se avete lo sbattitore elettrico usatelo (viene incorporata più aria e le uova si gonfiano di più), altrimenti potete usare la frusta manuale.

In un recipiente a parte, mescolate il formaggio Philadelphia con il latte e l’olio; quando il tutto sarà ben amalgamato, unitelo al composto di uova.

A questo punto aggiungete gli ingredienti secchi: farina e maizena (ben setacciate), la farina di cocco e il lievito.

Oliate ed infarinate la tortiera, quindi versateci l’impasto.

Infornate per circa 40 minuti a 180°C.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

MATITA

  • Provate ad utilizzare la robiola al posto del Philadelphia: risultato garantito!

 

Featured

Risotto rucola e speck

Domenica…risotto! Coloriamo un pò il piatto con una crema di rucola e insaporiamo con listarelle di speck!

risotto rucola speck

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 300gr di riso (io ho utilizzato l’Arborio marchio Coop)
  • 1 litro circa di brodo vegetale
  • 3 o 4 fette di speck
  • 2 o 3 manciate di rucola
  • 1/2 cipolla
  • Brandy o vino bianco
  • Parmigiano qb
  • Olio evo

Procedimento:

Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in padella con un pò d’olio, aggiungete quindi lo speck tagliato a listarelle (o cubetti se preferite) e il riso.

Fate tostare un paio di minuti, poi sfumate con il brandy o il vino bianco.

Unite a poco a poco il brodo, tenendone da parte mezzo bicchiere.

Mentre il riso cuoce, mettete in un bicchiere da immersione la rucola con il brodo conservato e frullate con il minipimer.

pesto di rucola

A 5 minuti dal termine della cottura,  unite il brodo di rucola e qualche foglia di rucola spezzettata.

Mantecate a fuoco spento con abbondante parmigiano grattugiato e il vostro risotto è pronto!

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

MATITA

  • Al posto dello speck va benissimo anche un prosciutto crudo bello saporito.

 

 

Featured

Mezzelune alla ricotta

Per una merenda perfetta provate questi biscotti morbidissimi e davvero irresistibili! La ricotta usata nell’impasto gli dà una consistenza davvero particolare.

 

mezzelune ricotta

Ingredienti (per circa 40 biscotti):

  • 300g di farina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 300g di ricotta vaccina
  • 200g di burro
  • Per il ripieno: marmellata di ribes o nutella

Procedimento:

In una ciotola mescolate la farina con lo zucchero ed il lievito. Aggiungete la ricotta (se usate una ricotta granulosa, schiacciatela bene con una forchetta prima) e mescolate.

Trasferite il composto sul piano di lavoro ed incorporate il burro ben freddo a tocchetti.

Lavorate l’impasto finchè il burro non sarà perfettamente amalgamato, poi formate una palla ed avvolgetela nella pellicola; fatela riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

A questo punto stendete la pasta, aiutandovi sempre con della farina per non farla appiccicare. Tenete uno spessore di circa 4/5mm.

Con un bicchiere ricavate dei cerchi, e al centro di ognuno mettete un cucchiaino di marmellata o nutella (per i più golosi!).

Piegate a metà i dischi come se fossero dei ravioli, e premete bene sui bordi aiutandovi con i rebbi di una forchetta, in modo che non si aprano durante la cottura.

Informate a 180°C per 20 minuti.

Una volta che le vostre mezzelune saranno raffreddate, guarnite con abbondante zucchero a velo e…tutto pronto per una super merenda!

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Potete conservare i biscotti in una scatola di latta per 5/6 giorni. Utilizzando unMATITA

    ingrediente fresco come la ricotta, sono più delicati rispetto ad altri impasti.

 

 

 

 

 

 

 

Featured

Capesante gratinate – la versione classica

Una volta ogni tanto, possiamo concederci il lusso di una cena con queste regine del mare!

capesante2

Ingredienti

  • 10 capesante
  • 40g di pangrattato
  • ½ bicchiere di cognac o vino bianco
  • Erbe aromatiche (prezzemolo, origano, timo, rosmarino)
  • Sale e pepe
  • Olio evo

Procedimento

  1. Iniziate preparando la panatura: mescolate in una ciotola il pangrattato con le erbe aromatiche tritate, il sale e il pepe. Aggiungete poi il cognac o il vino bianco. Otterrete un composto “sbricioloso” e umido.
  2. Prendete le capesante e rimuovete la sacca che si trova sotto al corallo, che spesso contiene della sabbia.
  3. Lavatele bene sotto l’acqua fredda e tamponatele con della carta assorbente.
  4. Disponetele su una teglia da forno e cospargetele con la panatura.
  5. Completate con un filo d’olio.capesante1
  6. Cuocete in forno a 200°C per 15 minuti.
  7. Se vi piacciono, accompagnate le capesante con delle patate al forno, che potete rendere sfiziose se le condite con un po’ della panatura che avete usato per i molluschi!collage capesante

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Potete trasformare questo piatto variando la MATITAscelta delle erbe aromatiche oppure utilizzando frutta secca come pistacchi o nocciole tritate al posto del pangrattato. Trovate un’altra versione di questa ricetta cliccando qui.
  • Idea per una pasta GOLOSISSIMA: tenete da parte i coralli dei molluschi e frullateli fino ad ottenere una crema. Passate questa salsina in padella con olio molto caldo, per appena un minuto. Una goduria!

 

 

 

 

Featured

Crostata stracciatella

Questo dolce è un classico, ma è sempre una sorpresa l’abbinamento del ripieno cremoso alla ricotta con il guscio di frolla friabile. Da leccarsi i baffi!

crostata3

Ingredienti (per una tortiera da 24cm di diametro):

  • Pasta frolla (vedete le dosi nei link qui di seguito): potete scegliere quella classica o quella senza burro e uova
  • 500g di ricotta vaccina
  • 100g di gocce di cioccolato
  • 80g di zucchero a velo
  • 3 cucchiai di rum
  • La scorza grattugiata di ½ limone

Procedimento:

  1. Preparate la pasta frolla seguendo queste ricette: frolla classica, oppure frolla senza burro e uova. Mettete il panetto a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  2. Nel frattempo dedicatevi al ripieno: mescolate bene la ricotta in modo da sciogliere tutti i grumi; aggiungete le gocce di cioccolato, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata del limone ed infine il liquore.
  3. Stendete la frolla con il mattarello, tenendo da parte un po’ di impasto per le decorazioni.
  4. Adagiatela in una tortiera imburrata ed infarinata, versate quindi il composto di ricotta.crostata1
  5. Decorate dando sfogo alla vostra fantasia: listarelle, rotolini, o formine fatte con gli stampini per i biscotti!crostata2
  6. Infornate a 180°C per 35/40 minuti.

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Potete sostituire il rum con il cointreau o il marsala.MATITA
  • Se non vi piace il limone, potete utilizzare la buccia grattugiata di mezza arancia oppure aromatizzare con i semi di un baccello di vaniglia.
  • Usare lo zucchero a velo vi permetterà di avere una crema bella liscia, senza rischiare di sentire i granelli dello zucchero sotto ai denti!
Featured

Risotto calamari e cozze

Durante il fine settimana concediamoci una mezz’oretta di calma davanti ai fornelli, prima di pranzo. Soddisfiamo la famiglia o gli ospiti della domenica con questo cremoso risotto di pesce, super facile!

risotto3

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 300gr di riso (io ho utilizzato l’Arborio marchio Coop)
  • 1 litro circa di brodo (meglio se di pesce, ma va bene anche quello vegetale)
  • 400gr di calamari
  • 200g di cozze già sgusciate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 15 pomodorini
  • Olio evo
  • Succo di mezzo limone
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Latte qb
  • Peperoncino
  • Prezzemolo

Mettiamoci all’opera!

  • Lavate bene le cozze e i calamari sotto l’acqua corrente. Tagliate questi ultimi a dadini, così da accelerare la cottura.
  • Fate rosolare brevemente lo spicchio d’aglio intero con un pò di olio d’oliva, quindi togliete l’aglio e mettete nella casseruola il riso. Tostatelo per un paio di minuti.
  • Sfumate con il vino bianco.
  • Non appena l’alcol sarà evaporato, aggiungete un pò di brodo e i dadini di calamari. Portate a cottura versando il brodo poco alla volta.
  • Insaporite con del prezzemolo tritato e peperoncino a vostro piacere.
  • Quando mancano 5 minuti al termine della cottura, aggiungete il succo di mezzo limone: vi lascerà in bocca un retrogusto molto fresco, ottimo con il pesce.
  • A 2 minuti dalla fine, aggiungete anche le cozze e i pomodorini tagliati a metà.

risotto 1

  • Personalmente non amo accompagnare il pesce con il formaggio, però la mantecatura in un risotto non può mancare. Io utilizzo un goccio di latte, alzo la fiamma e aspetto che si assorba un pò fino a creare una cremina irresistibile!

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Preparare il brodo di pesce richiede del tempo…approfittate, quando non siete diMATITA fretta, per prepararne una bella quantità e potete congelarlo in vasetti di vetro. Così ce l’avete pronto quando è ora di un bel risotto come questo!
  • Potete colorare questo risotto con una punta di curcuma, farete un figurone!
Featured

Salame extra fondente

Anche il classico salame al cioccolato può avere le sue varianti. La ricetta che vi propongo oggi sostituisce il burro con poco olio di semi e una golosa colata di cioccolato fondente! In più, il gusto alternativo lo danno anche le nocciole che metteremo nell’impasto.

salame cioccolato

 

Ingredienti:

  •  60g di nocciole tritate
  • 150g di cioccolato fondente
  • 40g di olio di girasole
  • 130g di biscotti
  • 30g di vino marsala o rum
  • 1 pizzico di sale

Procedimento:

Per prima cosa mettere a sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Nel frattempo, tritate finemente le nocciole e sbriciolate i biscotti.

In una ciotola capiente mescolate i biscotti con le nocciole, aggiungete il pizzico di sale, l’olio di semi e il marsala. Non appena il cioccolato sarà ben fuso, versatelo sopra poco a poco, continuando a mescolare.

Quando l’impasto inizia a rassodarsi, potete lavorarlo con le mani sul piano di lavoro. Se volete evitare di appiccicare cioccolato su tutta la superficie, stendetelo più comodamente su un foglio di carta forno.

Dategli la classica forma di salame e chiudetelo bene in un foglio di carta stagnola. Fatelo riposare almeno un’ora in frigorifero prima di consumarlo (se riuscite a resistere!).

Potete accompagnarlo con una vellutata salsa di fragole: farete un figurone e con il minimo sforzo!

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Potete sostituire le nocciole con noci, mandorle o anacardi. Ognuno darà un aroma particolare al vostro dolce! MATITA
  • Variate il tipo di biscotti e avrete ogni volta un risultato diverso; è anche un’idea pratica per smaltire qualche biscotto rimasto sul fondo del sacchetto 🙂
  • Questo dolce si può congelare, ancora più pratico se già tagliato a fette, così quando vi prende una voglia matta di cioccolato…in 10 minuti a temperatura ambiente è pronto da mordere!

 

 

 

 

Featured

Polpette di zucca e pancetta al forno

Non avete più idee per il pranzo da portare al lavoro? Preparate una bella scorta di queste golose polpette, potete congelarle per averle pronte quando non c’è tempo per cucinare!

polpette zucca

 

Ingredienti (per circa 15 polpette):

  •  650g di polpa di zucca già cotta
  •  150g di pangrattato
  •  70g di parmigiano grattugiato
  •  1 uovo
  •  pancetta a cubetti qb
  •  sale
  • pepe
  • noce moscata
  • cannella

Per la panatura:

  • pangrattato qb
  • prezzemolo
  • paprika forte

Procedimento:

  • Schiacciate con una forchetta (o con un frullatore ad immersione) la polpa di zucca già cotta fino a renderla ben omogenea.
  • Aggiungete l’uovo, il parmigiano, la pancetta tagliata a dadini e il pangrattato; le dosi del pane grattugiato possono variare in base a quanta acqua rilascia la zucca che avete scelto. Infine salate ed aggiungete le spezie a vostro gusto.
  • Quando il composto sarà compatto, cominciate a formare le polpette e schiacciandole bene.
  • Preparate la panatura mescolando il pangrattato con il prezzemolo tritato e la paprika (anche questa dosatela a piacere).
  •  Passate le polpette nella panatura, premendo bene per farla aderire.
  • Disponetele su una teglia ricoperta di carta forno; versate un filo d’olio d’oliva in superficie per avere una crosticina ancora più croccante.
  • Cuocete in forno a 220°C per circa 25 minuti.

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO MATITA

  •  La zucca che usate per preparare queste polpette, come per altre ricette, la potete cuocere in forno (a pezzi e con la buccia) per circa 40 minuti a 180°C coperta da carta stagnola. Così non dovrete faticare per spellarla da cruda!
  • Se volete una zucca più asciutta, scegliete, ad esempio, la violina ferrarese.

 

 

Featured

Ciambellone con farina di castagne e carrube

Una perfetta torta da servire con il the della merenda o da inzuppare nel latte la mattina. Resterete sorpresi all’aroma di questi due ingredienti messi assieme!

ciambellone

 

Ingredienti (per una tortiera a ciambella da 24cm di diametro):

  • 150g di farina 0
  • 150g di farina di castagne
  • 100g di farina integrale o di farro
  • 30g di farina di carrube
  • 20g di maizena
  • 160g di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 350ml di latte
  • 50ml di olio di girasole

Procedimento:

  1. Mescolate prima tutti gli ingredienti secchi: le farine, la maizena, lo zucchero ed il lievito. Unite poi il latte e l’olio poco per volta. Il composto deve risultare abbastanza denso.
  2. Oliate ed infarinate uno stampo per ciambella e versateci il vostro impasto.
  3. Cuocete in forno già caldo a 180° C per 40/45 minuti. Non vi resta che godervi il suo profumo e sapore fantastico!

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO MATITA

  • La farina di carrube si trova ormai in tutti i supermercati, di solito nella sezione dedicata ai prodotti biologici. Io, quando mi capita l’occasione, la compro ai mercatini dell’artigianato dov’è venduta direttamente dai produttori siciliani. Se non ne avete in casa, per fare questa torta la potete sostituire tranquillamente con il cacao amaro.
  • Se invece in dispensa vi manca la maizena, potete usare al suo posto frumina, fecola di patate o farina di riso; tutte servono a rendere la torta ancora più soffice.
Featured

Torta Linzer senza burro

Oggi proviamo questo dolce austriaco realizzato senza burro.

Una frolla ricca di ingredienti e profumatissima!

linzer

 

Ingredienti (per una tortiera da 24cm di diametro):

  • 140g di farina 0
  • 80g di farina di farro
  • 120g di farina di grano saraceno
  • 80g di nocciole tritate finemente
  • 2 cucchiaini rasi di lievito per dolci
  • 65g di zucchero
  • 40g di olio di girasole
  • Cannella qb
  • Acqua qb
  • Marmellata di ribes o frutti di bosco per farcire

Procedimento:

  • Miscelate tra loro le farine, le nocciole, lo zucchero, il lievito e la cannella (io ne metto due spruzzate, ma come sempre con le spezie la giusta misura la scegliete voi).
  • Versate al centro l’olio e iniziate ad impastare; aggiungete al bisogno dell’acqua a temperatura ambiente, fino ad ottenere una palla elastica e liscia.
  • Fate riposare la frolla in frigorifero per almeno mezz’ora, in questo modo sarà più facile stenderla.
  • Tirate l’impasto con il mattarello per uno spessore di circa 5mm; tenetene da parte un po’ per le decorazioni.
  • Ricavate il guscio della crostata, che andrete a disporre sulla tortiera già oliata ed infarinata. Bucherellate la pasta con una forchetta, e farcite con abbondante marmellata.
  • Decorate con la frolla rimasta: potete fare le classiche strisce e formare una griglia, oppure ricavare le forme che più vi piacciono con gli stampini dei biscotti!
  • Infornate a 180°C per 30/40 minuti.

 

Featured

Torta strudel con mele e frutta secca

Cambiamo forma allo strudel, e rendiamolo ancora più goloso con l’aggiunta di tanta frutta secca!

Grazie a mia sorella che ha avuto un’idea geniale 🙂

Ingredienti (per una tortiera da 24cm di diametro):

Pasta frolla (dose da 400g di farina) – potete scegliere quella classica o quella senza burro e uova

5 mele golden piccole

1 manciata di uvetta

1 manciata di nocciole

1 manciata di mandorle

1 manciata di anacardi

Marsala qb

Pangrattato bq

 

Procedimento:

  • Mettete in ammollo l’uvetta nel vino marsala.                                                                          
  • Preparate la pasta frolla, trovate nel blog la ricetta classica o quella senza burro e uova. Utilizzate una dose con 400g di farina.                                                                                     
  • Quando l’impasto avrà riposato in frigorifero almeno mezz’ora, dividetelo in due parti uguali e stendetele della forma della vostra tortiera. Io ho ne ho utilizzata una rotonda da 24cm di diametro.                                                                                                         
  • Ungete ed infarinate la tortiera, adagiate il primo disco di frolla, cospargete il fondo con del pangrattato (servirà ad assorbire l’acqua rilasciata delle mele).                                      
  • In una ciotola, tagliate a tocchetti le mele sbucciate, unite la frutta secca e l’uvetta ben strizzata. Mescolate e poi versate il ripieno nella tortiera.                                          
  • Infine coprite con il secondo strato di pasta. Sigillate bene i bordi e bucherellate in superficie con una forchetta per far uscire il vapore che si formerà in cottura.                                                          
  • Infornate per 40/50 minuti a 180° C.                                                                                         
  • Guarnite con abbondante zucchero a velo, ma fate in fretta…prima che vada a ruba nella vostra cucina!

 

Featured

Gnocchi di zucca al cucchiaio

Preparatevi in freezer una bella scorta di zucca già cotta, così vi basteranno pochi minuti per preparare un piatto sfizioso e facilissimo come questi gnocchi al cucchiaio!

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500g di polpa di zucca già cotta
  • 70g circa di farina 0
  • Sale qb
  • Noce moscata qb
  • 1 pizzico di cannella

Procedimento:

Prendete una ciotola capiente e schiacciate bene la polpa della zucca: se è molto morbida, basterà usare una forchetta; altrimenti, aiutatevi con uno schiacciapatate.

Unite le spezie e la farina poco per volta; la quantità è abbastanza indicativa e dipende da quanta acqua contiene la vostra zucca. Regolatevi in modo da arrivare ad un composto morbido, ma stabile (immaginate la consistenza di un bel ciambellone dolce).

Per la cottura utilizzate un pentolone grande, così sarà più comodo lavorare!

Rigirate l’impasto tra due cucchiaini per ottenere i vostri gnocchi, e tuffateli nell’acqua bollente salata.

Dopo 3/4 minuti potete toglierli dalla pentola con la schiumarola. Mi raccomando, non buttateli in un colapasta perché sono molto delicati!

Condite come più vi piacciono, con dell’olio di oliva o burro fuso, e il formaggio che preferite. Io ho usato una saporitissima ricotta affumicata, che si sposa bene con il dolce della zucca.

Voi cosa proponete?

Featured

Baci di dama senza burro

Tipici biscotti piemontesi, nella versione senza burro adatta anche a chi non può consumare lattosio. E con una farcitura rapidissima!

Ingredienti (per circa 30 biscotti):

  • 120g di farina 0
  • 80g di farina integrale
  • 100g di nocciole tritate finemente
  • 70g di zucchero
  • 60ml di olio di girasole
  • 60ml d’acqua tiepida

Procedimento:

Mescolate le farine (se non avete farina integrale potete anche usare solo quella di tipo 0) con lo zucchero e la polvere di nocciole. Disponete a fontana e versate nel centro l’olio e l’acqua poco per volta.

Impastate bene finchè non otterrete una palla liscia. Fatela riposare in frigorifero per mezz’oretta avvolta nella pellicola.

Prendete l’impasto e formate delle palline; disponetele su una teglia schiacciandole leggermente per farne appiattire la parte sotto.

Infornate per 15/20 minuti a 180°C.

Ora i vostri baci sono pronti per essere accoppiati! La classica farcitura è con il cioccolato fondente, che va precedentemente sciolto a bagnomaria. Se volete risparmiare un po’ di tempo, e visto che il biscotto non è eccessivamente dolce, potete farcirli velocemente con della golosa crema di nocciole (io ho usato la Nocciolata di Rigoni di Asiago).

Featured

Biscottoni alle castagne e cioccolato

Golosissimi biscotti caserecci: pochi semplici ingredienti, un’ottima idea per accompagnare il the della merenda!

Ingredienti (per circa 20 biscotti):

140g di farina 0

100g di farina integrale

120g di farina di castagne

1 cucchiaino di lievito

100g di gocce/scaglie di cioccolato fondente

60g di miele

60g di olio di girasole

Procedimento:

Amalgamate tra loro le farine, il lievito e le gocce di cioccolato. Poi versate a filo l’olio ed il miele.

Lavorate bene per ottenere un impasto omogeneo; fatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Stendete quindi la pasta per uno spessore di circa 7/8 mm, poi con un coppapasta o un coltello (per un aspetto decisamente rustico) ricavate i biscotti.

Cuoceteli in forno già caldo a 180°C per 15/20 minuti.

Featured

Ciambelline al vino rosso e noci

 

Ricetta rustica e dal sapore sorprendente! Questi biscotti ho imparato a farli dalle mie zie romane, ed è stata proprio una bella scoperta. Sentirete che aroma invaderà la vostra cucina appena sfornati.

Ingredienti (per circa 50 biscotti):

Unità di misura: una tazzina da the

  • 5 tazze di farina 0
  • 1 tazza di zucchero
  • 70g di noci tritate finemente
  • ½ tazza di olio di girasole
  • 1 tazza di vino rosso

Procedimento:

Mescolate la farina con lo zucchero e le noci, poi formate la tipica fontana e versate al centro l’olio e il vino.

Impastate bene fino ad ottenere una palla, che farete riposare per mezz’ora in frigorifero.

Adesso all’opera! Prendete l’impasto e formate dei salsicciotti rotolandolo sul piano di lavoro; per agevolarvi, quando si allungano molto tagliateli in parti più piccole e riprendere ad assottigliarli.

Quando avrete un diametro di circa 1cm, ricavate dei rotolini lunghi 8/10cm e dategli la forma di ciambelline. Saldate bene l’estremità in modo che non si aprano in cottura.

Infornate per 15/20 minuti a 180° C, e buona merenda!

Featured

Dolcetti al cocco e cioccolato

Questi biscotti morbidi e golosi possono benissimo essere presentati come dei pasticcini, e il bello è che sono super facili da preparare!

 

Ingredienti (per circa 40 biscotti):

  • 250g di farina 0
  • 100g di farina di cocco
  • 50g di gocce/scaglie di cioccolato
  • 80g di zucchero di canna
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 30g di olio di girasole
  • 100ml di latte

Procedimento:

Unite le farine, lo zucchero, il lievito e le gocce di cioccolato. Fate un buco al centro e versate l’olio e il latte. Impastate bene fino a formare una palla; fatela riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Una volta rassodato, prendete l’impasto e formate con le mani delle palline (io le faccio un po’ più piccole di una noce).

Il gioco è fatto! Non vi resta che infornare per 15/20 minuti a 180° C.

Se volete servirli in modo elegante, potete usare i mini pirottini in carta come quelli che vedete in pasticceria.

Featured

Palline al cacao e mandorle

Seconda ricetta della rubrica “Biscotti natalizi light”, sono talmente cioccolatosi da sembrare quasi dei tartufini. Vi assicuro: uno tira l’altro!

Ingredienti (per circa 40 biscotti):

  • 75 g di farina 0 / semintegrale
  • 75 g di cacao amaro
  • 150 g di mandorle tritate finemente
  • 90 g di zucchero a velo
  • 100 ml circa di acqua

Procedimento:

Mescolate prima gli ingredienti secchi, quindi farina, cacao (ben setacciato), mandorle e zucchero; poi aggiungete poco alla volta l’acqua fino a che non ottenete un bell’impasto sodo. Potrebbe servirne un po’ di più, questo dipende da quanto olio rilasciano le mandorle che state utilizzando.

Formate una palla ed avvolgetela nella pellicola; fatela riposare in frigo per 30 minuti circa.

A questo punto non vi resta che formare delle palline con le mani. Io li preferisco piccolini, che si possano mangiare anche in un boccone come dei cioccolatini, ma ognuno scelga la misura che preferisce!

La cottura è veloce in quanto c’è poca farina nell’impasto e le dimensioni sono ridotte: in forno per 10/12 minuti a 180° C.

Featured

Spitzbuben senza burro – I primi biscotti natalizi!

Ormai il Natale è alle porte, e come quando ero bambina è tempo di preparare i biscotti natalizi!

In queste settimane vi voglio proporre le tradizionali ricette della mia famiglia, riviste in versione light – senza burro né uova.

Prendetevi un pomeriggio libero, in compagnia del vostro fidanzato o dei vostri bambini, e divertitevi a preparare gustosi pensierini da regalare per le feste!

Ingredienti (per circa 30 biscotti):

  • 140 g zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 stecca di vaniglia (i semi)
  • 1 pizzico di curcuma
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 140 ml di olio di semi
  • 110 ml di acqua

Procedimento:

Mescolare prima gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito, vaniglia, curcuma e la scorza del limone. Disporli a fontana e versare nel centro l’olio e l’acqua precedentemente miscelati.

Impastare bene (se avete una comoda planetaria che vi aiuta, sarà ancor più veloce!) fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea; avvolgerla quindi nella pellicola, e farla riposare in frigo per mezz’ora circa.

Stendere l’impasto aiutandosi con della farina (la palla tenderà a rilasciare l’olio), fino ad uno spessore di 4/5 millimetri. Ricavare dei cerchi con una formina o anche una tazzina da caffè, infine su metà di questi togliere un piccolo cerchio dal centro (come nell’immagine sotto).

Cuocete in forno già caldo a 180° C per 15/17 minuti.

Una volta che saranno ben raffreddati, unite un biscotto “pieno” con uno “bucato” mettendo nel mezzo della marmellata di albicocche; guarnite con abbondante zucchero a velo.