Pizza napoletana (alta e soffice)

La pizza è buona in tutte le versioni, si sa! Oggi vi propongo quella tipica napoletana, con un impasto molto soffice e un bel bordo alto. Seguite qualche semplice consiglio e il risultato sarà sorprendente!

pizza3

Ingredienti per una pizza:

  • 200g di farina 0 (meglio se di tipo Manitoba)
  • 4g di lievito madre essiccato oppure 8g di lievito di birra fresco
  • ½ cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • 150ml di acqua
  • 1 cucchiaino di olio evo

Mani in pasta!

  • Mescolate in una ciotola capiente la farina con il lievito e lo zucchero; fate un buco al centro e versate 100ml di acqua (a temperatura ambiente).
  • Impastate brevemente, l’impasto deve risultare ancora abbastanza duro.
  • Fate lievitare per circa 30 minuti coperto con un canevaccio umido.
  • A questo punto unite l’acqua rimanente, l’olio e il sale.
  • Se impastate a mano (abbiate pazienza) dovete spingere vigorosamente con le nocche e poi raccogliere l’impasto dal basso verso l’alto; ripetete questo movimento finchè l’acqua non sarà assorbita, ci vorranno circa 10/15 minuti.
  • Se usate la planetaria, lasciatela lavorare per 5/8 minuti, comunque fino a che l’impasto non si stacca dalle pareti.
  • L’impasto rimane molto morbido e bagnato, è normale, non spaventatevi!
  • Coprite il recipiente con il panno umido e fate lievitare almeno 4 ore; io normalmente la preparo la sera per il giorno dopo, lasciandola riposare tutta la notte.
  • Ora siete pronti per trasferire la pizza nella teglia (ben unta) o nel classico tegamino rotondo in alluminio (va benissimo anche quello usa e getta).
  • Con la punta delle dita allargate l’impasto dal centro verso i bordi. La pasta è molto elastica, quindi basterà poca pressione per fare questa operazione.

pizza5

  • Se avete tempo fatela lievitare ancora mezz’ora in teglia, altrimenti procedete subito a condirla come preferite ed infornarla.

pizza1

  • Cuocete in forno già caldo alla massima potenza del forno (sopra 220° C) per 10/12 minuti.

pizza2

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • E’ importante utilizzare una farina ricca di glutine come quella Manitoba o altre MATITAfarine contenente molte proteine (12-13g) per garantire una lievitazione ottimale.
  • Mi raccomando NON UTILIZZATE IL MATTARELLO per stendere la pizza! Andreste a rompere la maglia glutinica ed eliminare l’aria che è stata incorporata durante la lievitazione.

 

Focaccia dolce (versione facile!)

Pasqua, è tempo di focaccia! Era il mio primo esperimento: parto molto sfiduciata per non aver trovato lo stampo a forma di colomba…ho deciso di provarci lo stesso, ho usato una tortiera rotonda bella grande. Il risultato è stato davvero soddisfacente! Provate questa ricetta perché ha una riuscita fantastica!

focaccia dolce

 

Ingredienti:

  • 500g di farina manitoba
  • 100g di zucchero
  • Mezzo cubetto li lievito di birra fresco o 30g di lievito madre essiccato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 150ml di acqua
  • 80ml di olio (io ho usato l’olio di cocco e ve lo raccomando!)
  • 2 uova intere + 1 tuorlo
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • Buccia grattugiata di 1 arancio
  • 1 bacca di vaniglia
  • Per la glassa:
  • 1 tuorlo
  • ½ bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero

 

Procedimento:

Premessa: se avete a disposizione una planetaria, vi consiglio caldamente di usare quella; altrimenti mettete al lavoro il vostro uomo e fatelo impastare con energia!

  • Mescolate insieme la farina, lo zucchero, il lievito, l’olio (se quello di cocco utilizzatelo in forma liquida), i semi di vaniglia e la buccia di limone ed arancio.
  • Versate al centro metà dell’acqua (a temperatura ambiente) e le uova (anche queste non da frigo) una per volta iniziate ad impastare (con la planetaria 3 minuti circa, a mano 5).
  • Aggiungete la restante parte di acqua e il sale.
  • Ora riprendete ad impastare: ci vorranno circa 15 minuti con la planetaria e almeno 20 a mano. Se usate la planetaria abbiate cura di staccare l’impasto dal gancio 2 o 3 volte e rigirarlo. Sarà pronto quando prenderà consistenza e forma, e non risulterà più troppo appiccicoso.
  • Fase importantissima: la lievitazione. Riponete l’impasto in una ciotola capiente e coprite con un canevaccio bagnato; lasciatelo lievitare in un posto caldo (almeno 22 gradi) e al riparo da correnti d’aria per 8/12 ore. Io l’ho preparato la sera e lasciato riposare tutta la notte.

collage focaccia

  • Trascorso questo tempo, l’impasto sarà raddoppiato di volume (o anche più); trasferitelo nello stampo e lasciate lievitare un’altra ora.
  • Prendete mezzo bicchiere di latte e mescolatelo con 1 tuorlo e 1 cucchiaio di zucchero; glassate con questo preparato la superficie della focaccia.
  • Cuocete a 180°C in forno già caldo per 30/35 minuti.

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Per avere una lievitazione ottimale, usate una farina forte come quella manitoba o farina di tipo 0.MATITA
  • La focaccia è caratterizzata da un aroma inconfondibile: è importante usare arance e limoni di ottima qualità perché determineranno il sapore del vostro dolce.
  • Potete aggiungere in superficie degli zuccherini, oppure mandorle intere o ancora guarnire (da fredda) con zucchero a velo!

Tigelle (o Crescentine) modenesi

tige2

Queste focaccine tipiche di Modena sono veloci, facili e si cuociono direttamente in padella in pochi minuti. Si possono farcire sia con un ripieno salato che dolce, e possono anche sostituire il pane a tavola!

Ingredienti (per 8/10 tigelle):

  • 430g di farina 00
  • 250g di yogurt bianco (non zuccherato)
  • 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 2 pizzichi di sale
  • 40ml di acqua

Procedimento:

  • Versate la farina in una ciotola capiente, mescolate assieme la bustina di lievito.
  • Fate un buco al centro e versate l’acqua tiepida, lo yogurt e il sale.
  • Mescolate aiutandovi prima con un mestolo, poi potete trasferire sul piano di lavoro ed impastare a mano per circa 5 minuti.
  • Se avete tempo, fatela riposare per una mezz’ora in frigorifero avvolta nella pellicola. Potete comunque procedere a stendere la pasta subito, perchè l’impasto è già bello elastico e facile da lavorare.
  • Stendetelo con un mattarello per uno spessore di circa 5mm.
  • Con un coppapasta, o una tazza grande, (vi consiglio di tenere un diametro non inferiore a 10cm, altrimenti andrete male a tagliare e farcire le tigelle) ricavate dei dischi.collage tigelle 1
  • Cuocete in una padella antiaderente (già calda), circa 3 minuti per lato e con il coperchio.
  • Quando la superficie sarà dorata e avrà fatto una crosticina croccante, le vostre tigelle saranno pronte per essere farcite e gustate!tige1

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Per la farcitura potete sbizzarrirvi alla grande! Io qui vi ho proposto una prima MATITAversione con stracchino, rucola e pomodorini, e un’altra con gorgonzola e spinaci spadellati. Usate la fantasia: questa ricetta può essere un ottimo svuotafrigo!
  • Poi, se volete concedervi una golosità a fine pasto…perchè non provarle con la Nutella? Da leccarsi i baffi!
  • Le tigelle possono essere congelate da cotte, in comodi sacchetti da freezer. Se vi trovate all’ultimo minuto senza pane in tavola, le scongelate e scaldate in padella, saranno come appena fatte!

Ciambellone Cocco & Philadelphia

Questa ricetta è nata per caso, con l’intento di smaltire una confezione di Philadelphia che avevo in frigo. E’ stata una scoperta fantastica!! Il ciambellone è uscito davvero sofficissimo e SUPER coccoso 🙂

ciambellone cocco

Ingredienti (per uno stampo a ciambella da 24cm):

  • 200g di farina 0
  • 50g maizena (oppure fecola o frumina)
  • 150g di zucchero
  • 150g di farina di cocco
  • 1 bustina di lievito
  • 150g di Philadelphia
  • 2 uova
  • 120ml di latte
  • 80ml di olio di semi

Come prepararlo:

Montate le uova con lo zucchero: se avete lo sbattitore elettrico usatelo (viene incorporata più aria e le uova si gonfiano di più), altrimenti potete usare la frusta manuale.

In un recipiente a parte, mescolate il formaggio Philadelphia con il latte e l’olio; quando il tutto sarà ben amalgamato, unitelo al composto di uova.

A questo punto aggiungete gli ingredienti secchi: farina e maizena (ben setacciate), la farina di cocco e il lievito.

Oliate ed infarinate la tortiera, quindi versateci l’impasto.

Infornate per circa 40 minuti a 180°C.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

MATITA

  • Provate ad utilizzare la robiola al posto del Philadelphia: risultato garantito!

 

Risotto rucola e speck

Domenica…risotto! Coloriamo un pò il piatto con una crema di rucola e insaporiamo con listarelle di speck!

risotto rucola speck

 

Ingredienti (per 4 persone)

  • 300gr di riso (io ho utilizzato l’Arborio marchio Coop)
  • 1 litro circa di brodo vegetale
  • 3 o 4 fette di speck
  • 2 o 3 manciate di rucola
  • 1/2 cipolla
  • Brandy o vino bianco
  • Parmigiano qb
  • Olio evo

Procedimento:

Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in padella con un pò d’olio, aggiungete quindi lo speck tagliato a listarelle (o cubetti se preferite) e il riso.

Fate tostare un paio di minuti, poi sfumate con il brandy o il vino bianco.

Unite a poco a poco il brodo, tenendone da parte mezzo bicchiere.

Mentre il riso cuoce, mettete in un bicchiere da immersione la rucola con il brodo conservato e frullate con il minipimer.

pesto di rucola

A 5 minuti dal termine della cottura,  unite il brodo di rucola e qualche foglia di rucola spezzettata.

Mantecate a fuoco spento con abbondante parmigiano grattugiato e il vostro risotto è pronto!

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

MATITA

  • Al posto dello speck va benissimo anche un prosciutto crudo bello saporito.

 

 

Mezzelune alla ricotta

Per una merenda perfetta provate questi biscotti morbidissimi e davvero irresistibili! La ricotta usata nell’impasto gli dà una consistenza davvero particolare.

 

mezzelune ricotta

Ingredienti (per circa 40 biscotti):

  • 300g di farina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 300g di ricotta vaccina
  • 200g di burro
  • Per il ripieno: marmellata di ribes o nutella

Procedimento:

In una ciotola mescolate la farina con lo zucchero ed il lievito. Aggiungete la ricotta (se usate una ricotta granulosa, schiacciatela bene con una forchetta prima) e mescolate.

Trasferite il composto sul piano di lavoro ed incorporate il burro ben freddo a tocchetti.

Lavorate l’impasto finchè il burro non sarà perfettamente amalgamato, poi formate una palla ed avvolgetela nella pellicola; fatela riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

A questo punto stendete la pasta, aiutandovi sempre con della farina per non farla appiccicare. Tenete uno spessore di circa 4/5mm.

Con un bicchiere ricavate dei cerchi, e al centro di ognuno mettete un cucchiaino di marmellata o nutella (per i più golosi!).

Piegate a metà i dischi come se fossero dei ravioli, e premete bene sui bordi aiutandovi con i rebbi di una forchetta, in modo che non si aprano durante la cottura.

Informate a 180°C per 20 minuti.

Una volta che le vostre mezzelune saranno raffreddate, guarnite con abbondante zucchero a velo e…tutto pronto per una super merenda!

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Potete conservare i biscotti in una scatola di latta per 5/6 giorni. Utilizzando unMATITA

    ingrediente fresco come la ricotta, sono più delicati rispetto ad altri impasti.