Piadina dolce – La vera ricetta Romagnola

Ringrazio la mia cara amica Elena che direttamente da Forlì mi ha passato la preziosa ricetta di famiglia: provate questa piadina dolce romagnola d.o.c!

piada3

 Ingredienti (per 10 spicchi):

  • 500g di farina 00
  • ½ bustina di lievito istantaneo per torte salate
  • 100g di zucchero semolato
  • 50g di zucchero di canna
  • 100g di burro oppure 80ml di olio di semi
  • Buccia grattugiata di un limone
  • 1 cucchiaio di rum
  • 1/2 bicchiere di latte

Procedimento (facile facile!):

  • In una ciotola capiente mescolate la farina con il lievito, lo zucchero e la buccia del limone.
  • Aggiungete il burro ammorbidito (oppure l’olio di semi), il rum ed il latte poco per volta.
  • Quando l’impasto inizia a farsi compatto, trasferitelo sul piano di lavoro e lavoratelo fino ad ottenere una palla liscia.

collage piadina

  • Stendete la pasta con il mattarello, per uno spessore di circa 3/4mm. Tenete sempre a portata di mano la farina, vi aiuterà se l’impasto tende ad appiccicarsi.
  • Tagliatela a spicchi prima della cottura.

piada2

  • Cuocetela in una padella antiaderente a fuoco dolce, girandola un paio di volte e facendo attenzione a non bruciarla.

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • L’impasto non deve lievitare, ma solo fare qualche bolla in superficie: quindi se non avete il lievito istantaneo potete utilizzare 10g di bicarbonato.
  • MATITAQuesta piadina ha un aroma squisito già così com’è, ma potete sbizzarrirvi a farcirla come più vi piace: nutella, miele, marmellata…a voi la scelta!

Plum cake alle mele e grano saraceno

Qualche mela in cucina ce l’abbiamo sempre: in pochi minuti potete preparare questo plum cake rustico, gustoso e morbido. Ideale sia per la colazione che per la merenda!

plumcake2

Ingredienti:

  • 3 mele piccole (io ho usato mele Golden)
  • 200g di farina 0
  • 50g di farina di grano saraceno
  • 100g di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 uovo intero
  • 120ml di latte
  • 30ml di olio di semi
  • 1 manciata di uvetta
  • Cannella a piacere
  • Succo di mezzo limone

Preparazione:

  • Tagliate a cubetti le mele e irroratele con il succo di messo limone. Tenetele da parte.
  • In una ciotola sbattete l’uovo con lo zucchero, l’olio e il latte.
  • Unite le due farine, il lievito, l’uvetta (meglio se ammollata in acqua tiepida per mezz’oretta circa) e la cannella se vi piace.
  • Infine incorporate le mele.
  • Rivestite uno stampo da plum cake con la carta forno, quindi versateci il composto.

plumcake1

  • Cuocete in forno già caldo per 35/40 minuti a 180°C.

plumcake3

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Se preferite potete usare 2 mele nell’impasto (come descritto sopra) e la terza MATITAtagliarla a fettine sottili da disporre in superficie prima di infornare.
  • L’uvetta può essere sostituita da mille altri ingredienti: altra frutta disidratata come albicocche, fichi, datteri oppure gocce di cioccolato!

FOCACCIA MORBIDISSIMA CON POMODORINI E ROSMARINO

Chi può resistere a una fetta di focaccia soffice, alta e che profuma di olio d’oliva? Buona da sola, o in compagnia di formaggi e affettati. Una proposta eccezionale per il buffet dell’aperitivo!

focaccia salata5

Ingredienti (per uno stampo per torte da 28cm di diametro):

  • 450g di farina 0 (meglio se di tipo Manitoba)
  • 100g di farina di semola
  • 8g di lievito di birra secco oppure 20g di lievito madre essiccato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 160ml di acqua tiepida
  • 100ml di latte tiepido
  • 4 cucchiai di olio evo
Per il condimento:
  • 2 cucchiai di olio evo + 4 cucchiai di acqua
  • Pomodorini a piacere
  • Rosmarino qb
  • Sale grosso qb

Al lavoro!

  • Mescolate in una ciotola capiente le farine con il lievito e lo zucchero; fate un buco al centro e versate l’acqua.
  • Lavorate qualche minuto: l’impasto deve risultare ancora abbastanza secco e granuloso.
  • Fate lievitare per circa mezz’ora coperto con un canevaccio umido.
  • A questo punto unite il latte, l’olio e il sale.
  • Impastate per 5/10 minuti, comunque finchè non otterrete una palla ben liscia.
  • Con un coltello affilato fate una croce al centro, che vi permetterà di controllare a che punto è la lievitazione.
  • Coprite con un panno umido e fate lievitare almeno 3/4 ore.

collage focaccia salata

  • Ungete abbondantemente uno stampo rotondo per torta e adagiateci l’impasto.
  • Con la punta delle dita premete leggermente dal centro verso i bordi; servirà davvero poca pressione perché la focaccia è molto elastica e morbida.
  • Sempre con i polpastrelli, fate i classici buchetti in superficie.

focaccia salata3

  • Ora condite con l’emulsione di acqua e olio, il sale grosso, i pomodorini tagliati a metà e aghetti di rosmarino.

focaccia salata 4

  • Cuocete in forno già caldo prima a 170°C per 5 minuti, poi aumentate la temperatura a 200°C per altri 10/12 minuti.
  • Fate asciugare bene su una gratella prima di tagliarla, se riuscirete a resistere!

focaccia salata6

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • La semola dona alla focaccia una consistenza molto piacevole, ma se non ne avete in casa potete prepararla con solo farina bianca.MATITA
  • Potete congelare la focaccia, già tagliata in comode fette, all’interno di sacchetti freezer; quando vorrete basterà toglierla dal congelatore e scaldarla in una padella antiaderente per sentire il profumo come se appena sfornata!

 

PAN BAULETTO

Supermercati chiusi, tanto tempo da passare in casa…cosa c’è di meglio che preparare il pane in questi giorni? In Inghilterra è conosciuto come “Split tin” (cioè teglia divisa in due) per il caratteristico taglio centrale; noi possiamo chiamarlo pan bauletto: da cuocere in un comune stampo da plum cake. Croccante in superficie e sofficissimo all’interno!

 
bauletto4

Ingredienti:

  • 370g di farina 0 (più una manciata per spolverizzare)
  • 130g di farina di semola
  • 30g di lievito madre essiccato (io ho usato quello di Molino Rossetto) oppure 7g di lievito di birra secco
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 300ml di acqua tiepida
  • 60ml di latte tiepido

Procedimento:

  • Mescolate le due farine assieme allo zucchero e al lievito.
  • Unite metà dell’acqua e impastate brevemente: il composto risulterà granuloso e non omogeneo, è normale!
  • Copritelo con un canevaccio umido e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  • Ora potete aggiungere i 150ml di acqua rimanenti, il latte e il sale.
  • Impastate energicamente per 10/15 minuti (se utilizzate l’impastatrice dimezzate i tempi), arrotolando l’impasto su se stesso per poi ristenderlo nel verso della lunghezza.
  • Quando avrete ottenuto una palla bella elastica, riponetela in una ciotola capiente (l’impasto lieviterà molto!) e copritela con il canevaccio inumidito o con della pellicola trasparente.
  • Fate lievitare per almeno 3/4 ore.

bauletto

  • A questo punto prendete il vostro panetto e, con l’aiuto di un po’ di farina all’occorrenza, dategli una forma allungata.
  • Ungete con dell’olio uno stampo da plum cake (assicuratevi di usarne uno con una buona anti aderenza) e riponeteci il pane.
  • Fate lievitare un’altra mezz’oretta, sempre ben coperto.
  • Con un coltello affilato fate un profondo taglio centrale per tutta la lunghezza della pagnotta e cospargete la superficie con una manciata di farina bianca.

bauletto1

  • Cuocete in forno già caldo a 230°C per 15 minuti; poi abbassate la temperatura a 200°C e continuate la cottura per altri 20 minuti.

bauletto3

 

 

Tortini al cioccolato con cuore fondente

Per gli amanti del cioccolato, questi tortini vi manderanno in estasi! Mangiateli caldi, appena sfornati e gustatevi un cuore fondente irresistibile.

tortini1

Ingredienti (per 6 tortini):

  • 35g di farina 00
  • 70g di zucchero
  • 2 uova
  • 70g di burro o 30ml di olio di semi
  • 70g di cioccolato fondente

Procedimento:

  • In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e unite poi la farina.
  • Sciogliete a bagnomaria il cioccolato a pezzi assieme al burro (oppure olio).
  • Unite il cioccolato fuso al primo composto e amalgamate bene.
  • Versate l’impasto negli stampi per tortini monoporzione (ideali in silicone o in alluminio usa e getta).
  • Cuocete in forno già caldo a 170°C per 5/7 minuti. Per assicurarvi che sia il momento giusto per sfornarli, controllate che la superficie si solidifichi leggermente e il composto non sia più completamente liquido. Meglio toglierli un minuto prima, piuttosto di rischiare di cuocere troppo l’interno.
  • Da gustare rigorosamente caldissimi! Buon appetito!

tortini2

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • Se non amate il cioccolato fondente, potete usare quello al latte o anche bianco, diminuendo leggermente la dose di zucchero.MATITA
  • Vi consiglio di usare monoporzioni perché questi tortini non vanno sformati, ma mangiati direttamente nello stampo.

Pizza napoletana (alta e soffice)

La pizza è buona in tutte le versioni, si sa! Oggi vi propongo quella tipica napoletana, con un impasto molto soffice e un bel bordo alto. Seguite qualche semplice consiglio e il risultato sarà sorprendente!

pizza3

Ingredienti per una pizza:

  • 200g di farina 0 (meglio se di tipo Manitoba)
  • 4g di lievito madre essiccato oppure 8g di lievito di birra fresco
  • ½ cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • 150ml di acqua
  • 1 cucchiaino di olio evo

Mani in pasta!

  • Mescolate in una ciotola capiente la farina con il lievito e lo zucchero; fate un buco al centro e versate 100ml di acqua (a temperatura ambiente).
  • Impastate brevemente, l’impasto deve risultare ancora abbastanza duro.
  • Fate lievitare per circa 30 minuti coperto con un canevaccio umido.
  • A questo punto unite l’acqua rimanente, l’olio e il sale.
  • Se impastate a mano (abbiate pazienza) dovete spingere vigorosamente con le nocche e poi raccogliere l’impasto dal basso verso l’alto; ripetete questo movimento finchè l’acqua non sarà assorbita, ci vorranno circa 10/15 minuti.
  • Se usate la planetaria, lasciatela lavorare per 5/8 minuti, comunque fino a che l’impasto non si stacca dalle pareti.
  • L’impasto rimane molto morbido e bagnato, è normale, non spaventatevi!
  • Coprite il recipiente con il panno umido e fate lievitare almeno 4 ore; io normalmente la preparo la sera per il giorno dopo, lasciandola riposare tutta la notte.
  • Ora siete pronti per trasferire la pizza nella teglia (ben unta) o nel classico tegamino rotondo in alluminio (va benissimo anche quello usa e getta).
  • Con la punta delle dita allargate l’impasto dal centro verso i bordi. La pasta è molto elastica, quindi basterà poca pressione per fare questa operazione.

pizza5

  • Se avete tempo fatela lievitare ancora mezz’ora in teglia, altrimenti procedete subito a condirla come preferite ed infornarla.

pizza1

  • Cuocete in forno già caldo alla massima potenza del forno (sopra 220° C) per 10/12 minuti.

pizza2

 

APPUNTI PER IL VOSTRO RICETTARIO

  • E’ importante utilizzare una farina ricca di glutine come quella Manitoba o altre MATITAfarine contenente molte proteine (12-13g) per garantire una lievitazione ottimale.
  • Mi raccomando NON UTILIZZATE IL MATTARELLO per stendere la pizza! Andreste a rompere la maglia glutinica ed eliminare l’aria che è stata incorporata durante la lievitazione.