Minuti, giorni e mesi.. dietro l’angolo c’è un piatto di pasta. Fusilli con crema di pomodori secchi e basilico

Ho cambiato lavoro, ho cambiato residenza, ho trovato marito e tra meno di 2 mesi diventerò anche mamma.. il tempo è volato ma il blog è rimasto qua. Stessa password di accesso,  stessa gioia nel leggere i nuovi commenti e ancor  più emozione nel vedere che continuate a consultare le ricette e aggiungere feedback nonostante sia mancata davvero tanto tempo. Adesso però si riprende! Sarà che ho trovato una ricetta perfetta per ricominciare o semplicemente il mio caro e sempre presente Cuoche si diventa mi mancava troppo!

Fusilli con Crema di Pomodori secchi e Basilico

 

photo 1 pasta al pomodoro secco

Ingredienti (per due persone)

160 gr di Fusilli

1 confezione di pomodori secchi (circa una decina)

4 cucchiai di salsa di pomodoro

Olio Evo (c.a. un cucchiaio a porzione)

7-8 foglie di Basilico

Step 1

Mettete in ammollo i pomodori secchi per un totale di circa 2 ore risciacquandoli 2-3 volte durante il bagno.

Step 2

Sgocciolate i  pomodori, aggiungeteli alla salsa di pomodoro e condite con sale e olio. Attenzione a tritare bene il tutto, dovrà risultare una crema!

Step 3

Cuocete la pasta (io ho scelto i fusilli perché raccolgono bene il sugo). Scolate e condite con la crema di pomodoro aggiungendo le foglie di basilico tritate grossolanamente lasciandone due intere per la decorazione del  piatto.

Fusilli con crema di pomodori secchi e basilico

Alcuni consigli

Questa crema è deliziosa anche a freddo su del pane bruschettato .. perfetto antipasto estivo!

Fazzoletti di Pasta all’Uovo con Pesto Veg, Pomodorini e Pistacchi

Lavoro, Casa

Sveglia e Caffè

Coccole e Sorrisi

Amore e Pesto alla Genovese

Fazzoletti di Pasta all’Uovo con Pesto Veg,

Pomodorini e Pistacchi

Visualizzazione di FAZZOLETTI DI PASTA AL PESTO VEG CON POMODORINI E GRANELLA DI PISTACCHI.jpg

Ingredienti

  • 250 Gr di pasta all’uovo / egg pasta
  • 3 patate a cubetti / potatoes
  • Un vasetto di pesto Veg / jar of veg pesto
  • Pomodori al Forno / roast tomatoes
  • Una manciata di Pistacchi / Pistachios
  • Olio Evo

Come si procede

Mettere a bollire dell’acqua salata con le patate a cubetti; Ricavare dalla pasta all’uovo delle sfoglie sottili e tagliarle in quadrati della dimensione di un sottobicchiere.  Una volta raggiunto il bollore dell’acqua aggiungere la pasta e far cuocere per un paio di minuti.

In una padella larga mettere a scaldare il pesto aggiungendo se necessario dell’acqua di cottura per renderlo più cremoso.

In una seconda padella mettere i filetti di pomodori tagliati a pezzi grossolani e scottarli velocemente. Preparare la granella di pistacchi.

Una volta cotta la pasta e i dadini di patate scolarli e spadellarli con il pesto. Distribuire circa 4 fazzoletti di pasta su ciascun piatto. Guarnire con i filetti di pomodoro e la granella di pistacchi.

Finire con un filo d’olio.

Put a pan of salted water on to boil with the diced potatoes. Make some thin sheets from the egg pasta and cut them into 8×8 centimeters squares.  Once the water boils, add the egg pasta and cook for a couple of minutes. In a large frying-pan warm the pesto and if  necessary add some of the boiling water to make it more creamy.
Chop up the tomatoes and flash-fry them in another pan .
 Crush the pistachios. When the pasta and the diced potatoes are cooked, strain them and blend the potatoes with the
pesto.  Put more or less 4 sheets of pasta on each plate. Garnish with some pieces of tomatoes and the crushed pistachios.
Finally trickle some oil.

Saluto l’inverno, faccio i Casunziei ripieni di cipolla e patate conditi con Ricotta Affumicata e Burro Nero

 Acqua,  Acqua,  Acqua,  Aria- Un respiro ed’è di nuovo silenzio per altre tre bracciate. Non mi ricordavo quanto bello fosse nuotare, o forse, non l’ho mai capito fino in fondo.

Il lavoro di ufficio certe volte stanca, certe volte riposa e certe volte riesce a dare soddisfazioni. Il nuoto rilassa e riposa, ha il rumore della neve che questi giorni cade sulle mie montagne. La stessa neve che da bambina vedevo dalla finestra di casa della nonna con il profumo della ricotta affumicata e il gusto di patate e cipolla sul palato.

Il Cadore nel Piatto – Casunziei ripieni di cipolla e patate conditi con Ricotta Affumicata e Burro Nero

 casunzei cadorini 1

Ingredienti (per 6 persone)

Per la Pasta all’uovo

5 Tuorli d’uovo

400 grammi di farina

100 Grammi di Semola di Grano duro

Un pizzico di Sale

Un filo d’olio

 

Per il Ripieno

50  gr di burro

5 Patate

2 Cipolle grandi

Noce moscata

Sale & pepe

 

Per il Condimento

Ricotta affumicata & Burro

 

Come si procede

 

casunziei cipolla e patate step 1

1

Setacciate la farina, unitela alla semola e fate la fontana mettendo al centro i tuorli d’uovo, il sale e l’olio. A poco a poco amalgamate gli ingredienti ottenendo una pasta uniforme e soda. Fate riposare in frigo per circa 30 minuti in un panno umido.

 

casunziei cipolla e patate step 2

2

Intanto preparate il ripieno. In una padella grande fate sciogliere il burro e, quando è fuso, aggiungete le cipolle pulite e fatte a cubetti.

 

casunziei cipolla e patate step 3

3

Unite allora le patate dopo averle lessate, sbucciatele e schiacciate con una forchetta. Unitele alle cipolle e aromatizzate il ripieno con la noce moscata, il sale e pepe. Fate Raffreddare.

 casunziei cipolla e patate step 4

4

Ora tiriamo la pasta. Fatela il più fine possibile e, con il ripieno, fate delle palline della dimensione di una biglia e disponetele a distanza di circa 4-5 cm (vedi foto).

 

casunziei cipolla e patate step 4B

5

Chiudete a metà la pasta (lasciando in centro l’impasto) e fate aderire la pasta facendo uscire tutta l’aria.

 

casunziei cipolla e patate step 5

6

Con un coppa pasta rotondo fate delle mezzelune e sigillate i bordi con i denti di una forchetta.

casunziei cipolla e patate step 6

7

Tuffate i canederli in acqua bollente salata e, una volta venuti a galla, conditeli con ricotta affumicata a scaglie e Burro fuso.

 

Alcuni Consigli

1

Ricordatevi di schiacciare bene bene le patate perché altrimenti il ripieno non sarà uniforme e rischierete di rompere la pasta.

2

Imperativo, usare sempre tanta farina a ogni passaggio. Se, per reciclare gli avanzi, la pasta sarà diventata troppo secca, aggiungete un goccio d’acqua.

casunziei cipolla e patate def

Ricetta iscritta a: Ricette per una cena speciale 

Orzotto alle Verdure con Polpette di Salsiccia.. e versione Light

 Lascia i tacchi nell’armadio.. Alza la temperatura e apri l’acqua della doccia, crema alla fragola sulla pelle. Metti le ciabatte (quelle brutte ma comode), apri il frigo – verdure a cubetti.. credenza: Orzo perlato.

Ora via, se c’è chi parla non ascoltarlo… se c’è un pensiero che pesa, caccialo… Spazio alle cose belle.. e Buone

Orzotto alle Verdure e Polpette di Salsiccia – Tributo alla Cucina Italiana

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

Ingredienti – per 6 persone 

300 gr di orzo perlato

Un Lt di Brodo di carne

3 zucchine

3 patate

Una manciata di Pomodorini pachino

300 gr di pasta di Salsiccia

Sale e pepe

Come si Procede 

1

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

In una padella Ampia rosolate il porro per un paio di minuti. Aggiungete poi L’orzo perlato (dopo averlo tenuto per 10 minuti sotto l’acqua corrente) e qualche minuto dopo aggiungete le patate a cubetti. Cuocete come un risotto aggiungendo a poco a poco il brodo caldo.

2

STEP DUE

A parte, mentre l’orzo cucina, spadellate le altre verdure salandole e pepandole. Una volta ammorbidite le verdure aggiungetele all’orzo e continuate la cottura.

3

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

Con la pasta di salsiccia fate delle polpettine e cucinatele in una padella antiaderente.

4

Raggiunta la cottura dell’orzo impiattate il tutto dopo averlo salato e pepato e guarnite ogni piatto con 3-4 polpettine di carne. Buon appetito.

Alcuni Consigli

Per una soluzione più light usate delle polpettine di tacchino 

Golosone? Mamma Erica insegna: mettete del gorgonzola prima di servire  efate sciogliere, avrete un risultato più cremoso e davvero gustoso! 

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

Roselle filanti ai Funghi Gialletti – Il futuro è adesso

… Dietro la collina non c’è più nessuno,
solo aghi di pino e silenzio e funghi
buoni da mangiare, buoni da seccare,
da farci il sugo quando è Natale,
quando i bambini piangono
e a dormire non ci vogliono andare
                                                      Generale -De Gregori 
 
 

Roselle Filanti ai Gialletti

crespelle ai funghi e formaggio

Ingredienti per 4 persone 

6-8 piccole omelette (qui la ricetta)

250 gd di formaggio cremoso (per me formaggio Tomasoni )

250 gr di gialletti freschi 

Prezzemolo e aglio 

Sale e Pepe

100 gr di panna fresca 

50 gr di formaggio Grana 

Come si procede

1

Dopo aver scaldato  dell’olio in padella spadellare con prezzemolo e 2 spicchi d’aglio  i funghi. Salate e lasciate intiepidire. 

2

Farcite le omelette coi i funghi, dei fiocchi di formaggio e della panna; arrotolate ciascuna dividendola poi in 3 parti.

3

Avrete ora tanti rotolini da distendere in una pirofila sul cui fondo avrete distribuito della panna. Finite con abbondante formaggio Grana e infornate a 180 ° per 30-40 minuti circa. 

Alcuni consigli 

Se non avete i funghi freschi, ovviamente,
potete usare quelli secchi attenti alla grammatura però. 

Non avete voglia di preparare le omelette?
Potete fare lo stesso lavoro con della pasta fresca da lasagne dopo averla passata però in acqua bollente. 

crespelle ai funghi e formaggio

Orecchiette con Zucchine e Gamberetti – Ode alla zucchina

“Cucinare è come amare… o ci si abbandona completamente o si rinuncia.”
Harriet Van Horne

Orecchiette con Zucchine e Gamberetti 

pasta ricetta light  GAMBERETTI E ZUCCHINE



Ingredienti per 4 persone

320 gr di orecchiette

Olio EVO e 2 Spicchi di Aglio 

3 Zucchine 

140 gr di Gamberetti 

Curry

Come si Procede

ORECCHIETTE GAMBERETTI E ZUCCHINE

Prima

Rosolate gli spicchi di aglio con dell’Olio e aggiungete le zucchine pulite e  tritate sottili. Lasciate cuocere per circa 10-15 minuti. 

ORECCHIETTE GAMBERETTI E ZUCCHINE

Poi

Cuocete le orecchiette e, mentre arrivano a cottura, aggiungete i gamberetti alle zucchine.  Spadellate poi la pasta con il condimento aggiungendo curry e, a piacere, anche della salsa di soia. Impiattate e servite! 

Alcuni consigli 

Per sminuzzare velocemente le zucchine, consiglio di un grande “chef”, usate i fori più grandi della grattuggia, quelli per le carote per intenderci. 

Per arricchire la pasta aggiungete anche dei pomodorini datterino a cubetti poco prima di aggiungere i Gamberetti. 

Golosi? Aggiungete della panna per amalgamare il tutto!

ORECCHIETTE GAMBERETTI E ZUCCHINE 1WM

Ring da Cucina? … Ta-Dà!

Preparare ricette semplici con zucchine

La Costa azzurra in Camper e un piatto di Spaghettoni Acciughe e Pomodori Secchi

Una Domenica d’agosto h 06.00  nella Campagna trevigiana

Suona la sveglia, è il primo giorno di ferie  e vado a lavoro alle sei. Si, voglio finire le ultime cose per partire il più tranquilla possibile.

Fin da bimba ho sognato la Provenza, fin da bimba ho voluto annusare la Vera Lavanda e vedere come si fanno i prufumi migliori. Dovevo andarci! Sono diventata grande ma la bimba in me grida ancora: “Costa Azzurra” e, diciamocelo, qualcuno ha deciso di ascoltarla. Dicevo, due ore di lavoro all’alba. Due ore di grafiche e Tableau in Uff. Commerciale. E’ presto , se suona  il telefono è solo un Koreano che ha sbagliato a digitare il numero e ti chiede un caffè . Le 10.00, timbro e scappo. Ciao Ufficio. Ciao Casa. Ciao Italia. A  presto.

Una settimana di Settembre, 7 giorni di sole, 168 ore 165 ore di vera vacanza.

 
costa azzurra in camper

Profumi, Treni in ritardo, Parrucchieri in ogni angolo e troppi Ristoranti Italiani! Si respira Cannes con i suoi Yacht e i vialetti che di notte prendono vita. Si corre la grande  Nizza con il suo mercato antico e la meravigliosa riviera. Si fa i signori a Monaco tra Cambi di guardia e scatti rubati nei migliori ristoranti vista mare.

costa azzurra in camper

A proposito di ristoranti. Sapevo che la cultura gastronomica non fosse paragonabile a quella italiana ma “Cari francesi, girate le Omlette, Profumate le Cozze e fate torte di cui grandi donne suggeriscono il nome, fate quello che sapete fare!”

***

Dico questo perché in Costa Azzurra di ristoranti Italiani ce n’è  a ondate. Pizze “alla Margherita” da 9,00 €  Alla Bella Napoli e Linguini alla Matriciana (lo giuro!) da 16,00 € in Trattoria da Pino.

 costa azzurra in camper

 Devo proprio dirlo, trovare un ristorante tipico è stato davvero difficile ma.. che buone le Omelette!

Forse  è meglio visitare l’arte e il lusso della zona per poi ritirarsi in Camper, Prendere i pomodorini sott’olio della Calabria, gli spaghettoni di Gragnano  e le acciughe del Porto di Menton; questo è un piatto! Ciao Casa, Ciao  Italia. Bentornata!

Spaghettoni Acciughe e Pomodori Secchi – Vita da Camper

****

Vi servono

Acciughe

Aglio

Pomodori Secchi

Spaghetti o Bucatini

Pane Raffermo (io ho usato il pane integrale PEMA)

Pecorino

 

Come procedere

 

Per prima cosa buttate in padella abbondante Olio di Qualità e, quando è caldo aggiungete le Acciughe a filetti sminuzzati grossolanamente e fate appassire (lasciatene da parte alcune per la decorazione). Poco dopo dell’aglio sminuzzato. Scolate i pomodori secchi e aggiungeteli a listarelle.

costa azzurra in camper, pasta pomodori e acciughe, pasta con le acciughe e pomodori

Cuocete gli spaghetti in una grande pentola e, fate dorare in un’altra padella, della mollica di pane con un poco di burro.

Spadellate la pasta con il condimento di pomodori e acciughe. All’ultimo aggiungete il pane croccante e impiattate con qualche filetto di acciuga, un pomodorino secco e del pecorino grattuggiato.

 

Alcuni Consigli

Potete aggiungere al composto di olio e aglio anche dei peperoncini piccanti per dare più forza al piatto.. se siete amanti del piccante.

 costa azzurra in camper, pasta pomodori e acciughe, pasta con le acciughe e pomodori

Zuppa di cipolle… piangeranno anche i francesi?


Mentre asciuga lo smalto si parla di una futura gravidanza

Mentre asciuga lo smalto si pensa a una famiglia che qualcuno ha, qualcuno stà costruendo e qualcun’altro attende…
Mentre asciuga lo smalto asciugano le lacrime e cuoce una Zuppa di Cipolle.

 

Zuppa di cipolle(o Soupe à l’oignon per chi ama il Francese)

 


zuppa di cipolle 3

Ingredienti per 6 persone

600 gr di Cipolle bianche

80 gr di Burro

Un cucchiaino di zucchero

40 gr di Farina

1 lt di Brodo Di Carne

200 gr di Gruyere (Gruviera)

Una pagnotta di Pane toscano (o una baguette grande)

Sale QB

Pepe

 

Come si Procede

step 1 zuppa di cipolle1

Tagliate le Cipolle e ponetele in una pentola fonda con il burro fuso. Dopo pochi minuti aggiungete lo zucchero. Aspettate che la cipolla imbiondisca e aggiungete la farina.  Mescolate bene.

 

zuppa di cipolle uonissima

2

Aggiungete il Brodo e lasciate cuocere per 45-50 minuti. Togliete il coperchio e aggiustate di sale quindi lasciar asciugare la zuppa di cipolle ancora per qualche minuto.

 zuppa di cipolle 2

3

Dopo aver bruschettato le fette di pane in forno ponete ciascuna una una fondina e ricopritela con abbondante formaggio grattugiato.

 

step 3 zuppa di cipolle

3

Versate ora la zuppa di cipolle nelle fondine, servite subito e … Buon Appetito! 

Alcuni Consigli

  • Se avete le cocotte da forno potete usare lo stesso procedimento sostituendole alle fondine e mettendo in ordine: pane, zuppa e gruviera . Passate le monoporzioni al forno in modalità grill a 200° per alcuni minuti e servite la vostra Zuppa di Cipolle in modalità “Gratinata”. 
  • Al posto del pane toscano potete usare anche del pane raffermo, in questo caso la ricetta diventa anche idea di reciclo! 

zuppa di cipolle

Un Remake per ricordare che Profumo hanno gli Affetti – Trivelle con Salsiccia e Datterini

“Non avrei mai detto che avrei reagito così”

“Sai, spesso non reagiamo come ci saremmo aspettati”

Inizia una nuova settimana, un lunedì senza risposte ma con nuove domande quello di ieri. Sarà la stanchezza ma io sento che ho davvero bisogno di fermarmi. Io, si, io che mi affatico di più a stare sul divano a non fare nulla. Questa volta vorrei davvero prendere un aereo e andare in una di quelle meravigliose isole tropicali, spenderei il guadagno di 6 mesi probabilmente ma poi, che mi frega? Certe cose o le fai subito o non le fai più! Invece sono qui, davanti a un pc a scrivere questo dannato post che sono settimane che, per via del lavoro, non riesco a partorire. Vabbè, intanto questa ricetta mi consola un poco, sono ricordi di una serata serena in famiglia, una serata tra persone care, animi di cui davvero ti puoi fidare.

 

Trivelle con datterini e salsiccia – circa 650 kcal a porzione

pasta al pomodoro e salsiccia

Ingredienti per 4 persone

350 gr di trivelle
1 porro
200 gr di salsiccia (o speck o salame)
170 gr di pomodori datterini
100 gr di formaggio di media stagionatura

Come si procede

1

Mettete a bollire abbondante acqua, nel frattempo in una padella di grandi dimensioni soffriggete il porro che avrete prima tagliato a rondelle insieme alla salsiccia a tocchetti (per avere un piatto più light consiglio di non mettere olio ma, in una padella antiaderente, questi ingredienti non attaccheranno perchè il grasso della salsiccia bagnerà il tutto)

2

Una volta rosolata la carne aggiungete i datterini tagliati a metà o a tocchetti e spadellate per qualche istante. (ora, se avete messo il coperchio, l’acqua dovrebbe bollire. Salatela e buttate la pasta)

3

Spegnete il fuoco sotto la padella e, quando la pasta è cotta (consiglio di lasciarla un poco al dente) spadellatela a freddi con il condimento aggiungendoci, solo ora, il formaggio a tocchetti.

4

 

Servite con del prezzemolo o una spolverata di pepe.

pasta al pomodoro e salsiccia

 

Alcuni consigli

  • Questa pasta è perfetta anche con altri affettati o tagli di carne, dalla variante light con il tacchino a quella gustosa con il salame!
  • Se usate affettati poco grassi ricordate che dovete aggiungere al porro anche un poco d’olio altrimenti tutto risulterà troppo secco;
  • Questa ricetta nasce come una “svuota frigo universitaria”. Quando ero in appartamento con la mia amica Anita e la mia sorellina Giulia non vedevamo l’ora di avere i tre ingredienti in frigo: pomodoro, formaggio e un qualche affettato per prepararcela e mangiarcela prima di un pomeriggio intenso di studio (più che altro per loro :)) .

Ti è piaciuta questa ricetta? Clicca sul tasto “Iscriviti” sulla colonna a destra, inserisci la tua Email , unisciti alla combriccola e ricevi tutti i miei nuovi piatti e ricette in tempo reale

Le migliori ricette per bambini? Cominciamo con una minestrina di lenticchie “stellare”

Un ciuco cocciuto  col ciuffo sugli occhi 

rosicchia carciofi, spinaci e finocchi.

Tirando calcioni e muovendo le orecchie

rosicchia tante buone lenticchie.

Ora, non so se questo scioglilingua possa aiutare a far mangiare la verdura ai vostri bimbi, quello che vi posso garantire per certo è che la ricetta di oggi impazzire i grandi e sognare i più piccoli! E se ai bambini i pezzettoni non piacciono passatela al passaverdura ma per voi, ve ne prego, tenetela nella veste di “Zuppa”, il passato è così triste!

Zuppa di Lenticchie stellare – circa

310 Kcal per porzione 

zuppa di lenticchie2def

Ingredienti per 6 persone

Una tazza colma di lenticchie secche

4 carote

4 belle patate

Un porro

3 cucchiai di polpa di pomodoro

Sale e Pepe

4 fette di Pan Carrè

Come si procede

ricette per bambini minestra di lenticchie step 2

1

Pulite le carote e sbicciate le patate, tagliatele a tocchettini piccoli. Lavate le lenticchie. 

ricette per bambini minestra di lenticchie step 1

2

 In una grande pentola scaldate un filo d’olio e, quando è caldo, aggiungete il porro affettato sottilmente. 

ricette per bambini minestra di lenticchie step 3

3

Qualche minuto dopo aggiungete anche le patate e le carote pulite e tagliate a cubettini piccoli e le lenticchie lavate per bene  (io ho messo anche 2 zucchine). Ora coprite le verdure con abbondante acqua e iniziate la cottura. Io ho preferito cuocere con la pentola a pressione per praticità e velocità, se volete potete cuocere a fuoco lento coprendo la pentola e mescolando di tanto in tanto, ci vorranno quasi 2 orette, pensateci 🙂 A cottura ultimata aggiustate di sale e pepe.

ricette per bambini minestra di lenticchie step 4

4

Ora, il bello della ricetta, chiamate i bambini e facciamo le stelle perché la nostra zuppa sia davvero una zuppa spaziale! Prendete le fette di pan carrè e, con uno stampino per biscotti a stella ricavate dei meravigliosi crostini.

zuppa di lenticchie finaledef1

5

 Adesso basterà impiattare (dopo aver passato la porzione per i bimbi più esigenti) e decorare con le stelline passate per qualche istante nel forno in modalità grill o in padella calda con dell’olio. Buon Appetito Famiglia! 

 

Alcuni consigli

Per avere una zuppa ancora più ricca di vitamine potete aggiungere cavolfiore e zucchine alla ricetta, in questo caso, farla digerire ai bambini sarà certo un po’ più difficile!

L’dea delle stelline per i bambini aiuta molto. Fatevi aiutare a prepararle, si sentiranno orgogliosi e sarà un gioco da ragazzi guardarli svuotare la fondina.

Non c’è verso di fargli mangiare la minestra neppure con questi stratagemmi? Optate per una bugia bianca, croccanti polpettine di lenticchie,  raccontategli che sono di pollo.. sono così buone che nemmeno si accorgeranno della differenza! 


zuppa di lenticchie finale1def2

Ti è piaciuto questo post? Unisciti alla nostra combriccola per ricevere in anteprima le mie ricette e tutti i consigli. Clicca su “Iscriviti”nella barra che trovi nella colonna qui a destra e inserisci la tua Email.. è un attimo!