Quiche etnica (e light) alle vedure .. Ricordi d’Estate

Per non ingrassare, signore, cerchi di mangiare frutta e verdura… -Sì, dottore, ma prima o dopo i pasti?

Quiche Etnica alle Verdure 

quiche alle verdure 1 light

Cosa ti Serve 

Pasta sfoglia a base rettangolare 

2 Zucchine 

Una Melanzana 

Un peperone giallo

150 gr di Mozzarella di Bufala

Salsa di Soia

3 Spicchi d’Aglio

Olio EVO

Sale QB

… e qualche foglia di basilico per decorare 

Come si Procede

1

Rosola l’aglio schiacciato con un filo d’olio caldo in Wok e aggiungi le verdure pulite e tagliate a Julienne (se riesci spela i peperoni.. la pelle è indigesta). Sala e salta per circa 15 minuti. Lascia raffreddare.

2

In una teglia rettangolare adagia la sfoglia e, dopo averla bucata con una forchetta, taglia a fette la mozzarella,  asciugala con della carta da cucina e distribuiscila sulla sfoglia, 

3

Quando le verdure sono fredde aggiungi della salsa di soia e mescola (per chi ama il Curry consiglio di metterne un pizzico). Distribuisci le verdure sulla mozzarella e inforna a 200° per circa 20 minuti. Servila Calda dopo averla decorata con delle foglioline di Basilico. 

quiche alle verdure 1 light

… e Buon Appetito!

quiche alle verdure 2

Crostini Integrali con Salmone e Tartufo – Ed’è subito Ospitalità

La conosci quella della formica e della cicala? Pensa al futuro; lavora e pensa a quando tutta la fatica verrà ricompensata. Lavora e pensa  a quando le lacrime diventeranno sorrisi e le paure costituiranno il tuo coraggio. Divertirsi non conta, con gli svaghi finisci in un letto con una bottiglia vuota tra i piedi e la testa vuota da tutto. Forse è meglio la vita intensa e varia di noi esseri umani. 

La conosci quella della formica e della cicala? No grazie, io sono una donna,  preferisco vivere e farmi consigliare  e preparare piatti da amici veri. 

Crostini Integrali con Salmone e Tartufo

crostini light integrali  tartufo e salmone

Come prepararli

Prendete un filoncino di pane con farina integrale e scottatelo al forno dopo averlo tagliato a fettine. 

Nel frattempo mescoalte il formaggio cremoso (per me la Crema de Piave del Caseificio Tomasoni) con delle scaglie di tartufo 

Dopo 6-8 minuti al forno spalmate la crema di formaggio al tartufo sulle fette di pane e coprite con abbontante Salmone affumicato. Potenete i crostini in una padella calda unta con olio  e finite di scaldare il tutto coprendo i crostini con un coperchio. 

Portate a tavola i crostini caldi come finger food da aperitivo o antipasto sfizioso

Alcuni Consigli

– Salmone e Tartufo sposano bene, alternative possono essere mescolare il formaggio con delle olive nere oppure usare dei formaggi già aromatizzati 

– Non avete pane fresco? Usate pane tedesco integrale! Per me Pane Pema

Ricetta iscritta a: Ricette per una cena speciale 

Il pane delle Feste … a modo mio _ Ricette di Primavera

E’ Pasqua!

“Sul mandorlo in fiore.
il vento d’Aprile
sussurra gentile
la prima parola d’amore.”

Il pane delle Feste… a modo mio

ricette

Ingredienti

Pasta per la pizza fatta seguendo queste dosi e procedure

3 salsicce

2 patate

3 cipolle bianche

Sale e Pepe Q.B.

Un uovo (facoltativo per spennellare la superficie)

Olio EVO

 

Per la decorazione

Uova sode

Raffia

Nastro di raso

 

Come si procede

step 1

1

Lavate e tagliate la cipolla, spadellatela con dell’olio in una grande pentola. (Intanto avrete preparato la pasta per la pizza e la avrete fatta lievitare)

step 2

2

Quando è rosolata, aggiungete le salsicce a pezzettini e le patate tagliate a cubettini piccoli piccoli (ho fatto così per non lessarle, se preferite bollitele in abbondante acqua salate e aggiungetele poi al ripieno).

step 3

3

Prendete la pasta per la pizza lievitata e stendetela non troppo sottilmente ricavandone un rettangolo. Farcitela con il ripieno di salsiccia lasciando un’estremità del lato più lungo libera. 

step 4

4

Arrotolate dal lato opposto a quello lasciato libero e sigillate bagnando la fascetta libera con dell’acqua. Ora, infornate per 45 minuti circa a 170°, dopo aver inserito il rotolo in una forma da ciambella e averlo spennellato con l’uovo sbattuto o con un poco di latte.

step 5

5

A cottura ultimata (controllate sempre con uno stuzzicandenti) decorate il centro della ciambella con la raffia e le uova sode.

 

Alcuni consigli

 

Come avrete capito, il ripieno è tipico delle mie montagne, potete farcire il pane con formaggio cremoso e verdure oppure con un altro tipo di carne e delle uova sode. Come amo dire, avanti tutta con la creatività! 


pane delle feste pasqua2

Insalata fresca di Astice – Ricette di Mare, profumo di Amici

 

“Perché sullo scontrino c’è scritto aragosta verde?” Domando affiancando il carrello al bagagliaio aperto della Lancia Nera

 

“Eh, no è! Qui abbiamo sbagliato, vai dentro tu… Dai”

 

Riprendo tutto il carrello e, con un mezzo sorriso ebete e la scusa di essere montanara e, quindi poco abituata ai “crostacei” , vado alla ricerca dell’astice che, fino a ieri, non sapevo neanche che forma avesse (o che prezzo!)

 

“Ci siamo sbagliate, posso cambiarlo?”

 

(Dopo una pausa lunga e molto poco piacevole) “Attenda un attimo, le chiamo il direttore”

 

 Insalata fresca di Astice

insalata fresca di astice

 

Ingredienti per 4 persone

 

500 gr di pomodorini ciliegini ben maturi

Due piccole cipolle di rosse di Tropea

Il succo di due limoni

Olio d’oliva

 Sale

 3 astici

 

Come si procede

insalata fresca di astice light1 

Cuocete gli astici buttandoli in acqua calda e facendoli cuocere per circa 2o-23 minuti  se congelati. Se sono freschi ci vorrà qualche minuto in meno.

 

insalata fresca di astice light2

Lavate e tagliate a spicchietti i pomodorini, metteteli in una terrina con la cipolla tagliata finemente. Salate e aggiungete l’olio d’oliva. Lasciate macerare per circa 2 orette aggiungendo di tanto in tanto il succo dei limoni.

 

 

insalata fresca di astice step 33

Una volta cotto il pesce rompetelo con una forbice da cucina e un batticarne. Attenzione a non dimenticare la polpa nelle chele o in altre parti dell’astice. La parte più molle e scura andrà aggiunta ai pomodorini e cipolla. Fate raffreddare bene il tutto. Al momento di impiattare distribuite su un piatto (meglio se avete un ring di metallo) la polpa bianca di astice a cubettini e, sopra, i l’”insalata” di pomodoro e cipolla. Finite con un’ultima irrorata di succo al limone e servite fredda.

 

Alcuni consigli

La parte più difficile è quella di rompere la parte esterna dell’astice per raggiungere la polpa. Se non avete, come è successo per me, qualcuno che vi insegni per bene come fare e come riconoscere la parte più ricca del crostaceo vi consiglio di dare un’occhiata a questo articolo

Ecco altre idee: Come preparare gli antipasti di pesce

Ricette di Mare Profumo di Amici – Capesante Gratinate al Brandy

I menù sono stampati e sui tavoli, il Tour Leader è arrivato e abbiamo chiarito i Transfer, la segnaletica è pronta e i Facchini sono già stati avvisati. Il pranzo? Beh quello non importa, per ora, prendo un cioccolatino; Erika sta aspettando e questa, a mio avviso, è una scusa valida per lasciare finalmente l’ufficio e pensare al prossimo appuntamento. 

h 09.30 Cena di Pesce

Ecco, ora, l’unico pensiero.

“Ciao Erika, scusa il ritardo! Vuoi un cioccolatino?”

 

Capesante Gratinate al Brandy

capesante gratinate ricetta facile

Gli ingredienti (per 4 persone)

12 capesante con la conchiglia

Due Bicchieri di Brandy

Grana Padano Grattugiato

Prezzemolo

Sale e Olio d’oliva

Come si procede

antipasto light di pesce

1

Disponete le capesante su una teglia da forno (se sono surgelate scongelatele bene prima) e irroratele con il Brandy;

antipasto facile di pesce

2

Su ogni Capasanta distribuite un cucchiaio abbondante di Formaggio;

antipasto light di pesce

3

Salate, aggiungete un pizzico di Prezzemolo e un goccio d’olio. Infornate a 200° per 10-15 minuti (fino a che non vedete che il formaggio si è gratinato)

 

Alcuni Consigli

Se volete un’alternativa più light potete abbondare con l’olio e evitare il formaggio ma l’alternativa consigliata dalla Erika con il Grana è davvero la migliore!

Non siete amanti delle Capesante o preferite un antipasto freddo?

Avete due alternative: aspettare la ricetta dell’insalata fresca di Astice o trovare un’amica brava almeno la metà della Erika e farvi insegnare (come ho fatto io) la cucina di mare!

 antipasto light di pesce

Grazie Amica <3

Ricetta iscritta a: Ricette per una cena speciale 

Sito per ricette senza glutine? Il nostro Blog collabora con i Tortini alle verdure- Proposito 2014

Augurarsi e augurare che l’anno nuovo risulti migliore del precedente è consuetudine antica e significativa. Questo ci dice come in tutta la storia dell’umanità non ci sia mai stato un anno così ben riuscito da chiedergli il bis!

Pino Caruso, 2009

Tortini Senza Glutine con cuore di Verdure  e Filante

ricetta senza glutine per celiaci 2

Ingredienti per 6 Tortini

Per le Crepes

Seguite gli ingredienti  che trovate a questo link

Per il Ripieno

Un Porro

2 Zucchine piccole

1 Pomodoro

1 Peperone

100 gr di Montasio (o un altro formaggio senza glutine)

Sale e Pepe

Parmigiano Reggiano

Come si procede

omlette senza glutinePrima di tutto

Preparate le crepes seguendo questa ricetta.

tortini senza glutine1

Lavate il porro e tagliatelo a dischetti sottili, apriteli ottenendo tanti anellini bianchi.

tortini  con verdure senza glutine2

Lavate il resto delle verdure (spellando e levando i semi al peperone) e riducete tutto a cubetti.

tortini senza glutine3

In una casseruola scaldate un filo d’Olio EVO e, quando caldo, aggiungete il porro. Pochi istanti dopo, il resto della verdura. Aggiungete ora anche il Montasio a Cubetti. 

4 step tortini

4

Prendete le Crepes e, usando uno stampo per tortina o per budino, sagomante la porzione. Farcite con due o tre cucchiai di ripieno “verduroso” e chiudete bene (se non capite, guardate la foto sopra). Capovolgete velocemente sulla placca coperta da carta da forno. Fatelo per tutti e sei i tortini.

ricette senza glutine5

Ora, prima di infornare a 150° per circa 30 minuti, spolverate con abbondante formaggio Grana.

Alcuni consigli

Adoro servire questi tortini su un letto di Fonduta di Montasio o di mix di formaggio, idea golosa per un antipasto da non dimenticare!

Poco amanti della verdura, preferite speck e funghi o ricotta e salmone? Che aspettate? La cosa veramente bella è che potete personalizzarli o, ancora meglio, farli diversi per ciascun ospite in base ai gusti!

ricetta senza glutine per celiaci

Grandi iniziative per il blog e una Schiacciata con Stracchino, Carciofi e Praga

Tutta pinn-a d’ombrisalli

ùmia d’eûio de Dian,

pe-i scignuri e pe-i camalli…


Tutta piena d’ombelichi,

umida d’olio di Diano,

per i signori e per i facchini…

(Costanzo Carbone) Continue reading

Ricette light troppo buone per resistere – Tortini vegetariani ai fiori di zucca con cuore filante di verdure

Incredibile come la natura sa stupire, allo sfiorire dei fiori estivi, ne nascono di nuovi, sono le foglie d’autunno.
Stephen Littleword, Piccole cose Continue reading

Il Cadore nel piatto – la “Polenta concia” per il reciclo post grigliata

“L’estate stà finendo

e un anno se ne và

Stò diventando grande

lo sai che non mi và”

No, non esordirò con quelle tristi frasi che in questi giorni tanto si sentono: “Oh, è già buio” oppure “tra poco ci vorrà il giacchino”. No, lo prometto! Parliamo invece di cucina, si perchè oggi ricominciamo con una ricetta che potrebbe sembrare già un benvenuto all’autunno, ma, vuole essere solo un’idea di riciclo per quelle grigliate in cui la polenta inizia come co-protagonista e finisce come protagonista assoluta (ne facciamo sempre troppa!). Ecco allora come usarla per una cena gustosissima e d’effetto!

Pasticcio bianco di polenta con salsiccie e cipolle – 450 kcal per porzione

 polenta pasticciata ricetta

Ingredienti per 5 persone

  • 1 kg di polenta circa
  • 4 salsicce di maiale
  • 250 gr di formaggio di mezza stagionatura
  • 2 cipolle medie
  • Olio extra vergine d’oliva
  • Burro e spezie per le teglia

 

Come si procede

step 1 il condimento text

1. Tagliate grossolanamente le cipolle e riducete a tocchetti le salsicce. In una padella calda unta con olio mettete la carne e la cipolla e spadellate per 2 minuti. Coprite e continuate la cottura a fuoco lento. 

step 3 polenta pasticciata

2. Ungete con del burro una pirofila da pasticcio e unite le spezie (alloro, salvia e rosmarino),  Sul fondo della pirofila mettete metà del composto di salsiccia e coprite con le fette di polenta come in foto (potete anche farlo a strati ma a me piace comporlo in modo un po’ più originale).. 

terzo step il forno

3. Coprite con il formaggio a listarelle infilandone anche tra una fetta e l’altra di polenta. Finite con  il resto della salsiccia un pizzico di sale e dell’erba cipollina. 

Alcuni consigli

  • La polenta pasticciata è un po’ come il pasticcio, conforme a quello che avete in frigo potete scegliere che gusto darle. Io ho optato per questo abbinamento perché spesso alle grigliate insieme alla polenta avanzano salsicce o formaggio. Viene buonissima anche in versione vegetariana con verdure grigliate e tanto formaggio cremoso! 
  • Ospiti inattesi? Tenete sempre un panetto di polenta in frigo, con un piatto come questo farete bella figura senza sporcare mille pentole o stare ore in cucina a aspettare che ultimi la cottura!

ricetta con salsiccia

 

 

Dedico questa ricetta a una mia cara amica, Francesca, di Ricette, pensieri e idiozie. Grazie di cuore per aver dedicato al mio Cuoche si diventa  il premio “Versatile blog”!

Però ragazze, sarà che ho lavorato tutta l’estate, sarà che mi sono occupata del blog ma l’estate è davvero volata, cavoli se le giornate si sono accorciate!

"Ricette light, troppo buone per resistere"- zucchine vegetariane ripiene light

Non importa quanto freddo sia l’inverno, dopo c’è sempre la primavera. E. Vedder

Il tempo continua a deludermi; vacanza a Venezia? Nebbia! Giornata a Jesolo? pioggia! Giretto per Padova? vento! Giro d’Italia alle tre Cime? NEVE! Ma vi sembra possibile? Chiedo solo che le temperature permettano il giubbino Mezza stagione e non il cappotto Vigilia di Natale. Io però continuo con le mie ricette light, fiduciosa convinta che prima o poi scoppierà l’estate.. (vero?)

Zucchine  ripiene vegetariane light – circa 120 Kcal a porzione

zucchine ripiene light vegetariane

Ingredienti per 5 persone

  • 5-6 zucchine medio grandi (che siano buone, mi raccomando!)
  • 1 uovo
  • 40 gr pane grattuggiato
  • 40 gr Parmiggiano
  • Prezzemolo  sminuzzato
  • Olio EVO
  • Sale e pepe

Come si procede

zucchine ripiene light vegetariane

  1. Pulire le zucchine levando le estremità
  2. Tagliare le zucchine a metà (in lunghezza) e bollirle in acqua salata  per qualche minuto (così saranno più morbide  e facili da scavare)
  3. Scavare con un cucchiaio profondo le zucchine. Disporre l’esterno su una placca ricoperta con un filo d’olio e la polpa in una terrina insieme al pane grattato, al formaggio grana, all’uovo e al prezzemolo sminuzzato. Salare e pepare in base ai gusti. Amagamare bene tutti gli ingredienti
  4. Disporre il ripieno nelle zucchine scavate, ricoprirle con una spolverata di formaggio grana (se le volete ancor più leggere potete usarlo grattato con del pane raffermo. In forno per 40 minuti a 180°.

Alcuni consigli

  • Per avere una presentazione ancor più carina potete usare le zucchine rotonde e scavare la polpa dopo aver tagliato solo il “coperchietto” (poi lo potrete usare per chiudere ciascun piccolo contorno)
  • Per avere un secondo completo potete usare per il ripieno anche della carne macinata di manzo o di vitello.

zucchine ripiene light vegetariane