Un’irresistibile pasta marinara light, la calamarata !

calamarata

A poco a poco l’inverno ci sta salutando e come si sa il caldo inizia a farsi desiderare, ho pensato così di preparare una bella calamarata in onore alle giornate di caldo e sole sperando che sia di buon auspicio per la buona stagione che è in arrivo.
Ah, ne approfitto anche per augurarvi un meraviglioso week end!

La calamarata

 
calamarata


Ingredienti (per 4 persone)

  • 320 g di paccheri tagliati (io ho usato la pasta Verrigni)
  • 700g di calamari
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 300g di pomodorini ciliegini
  • Olio
  • 300g di zucchine medie
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • peperoncino
  • zucchero
  • Origano 
  • Sale

Come si procede

  1. Passate in forno i pomodorini dopo averli puliti, tagliati a pezzetti e disposti in una teglia con un pizzico di zucchero, un giro d’olio, origano, peperoncino e  un po’ di sale per circa 10 minuti. 
  2. Pulite i calamari e asciugateli con carta da cucina. Sbucciate l’aglio e tritatelo, fatelo soffriggere con 2-3 cucchiai di olio in una padella capace e profonda per 2-3 minuti, aggiungete i calamari e rosolateli bene. Ora bagnate con il vino e lasciate evaporare quasi del tutto.
  3. Unite ora i pomodorini confit  e l’eventuale sughetto, coprite con un coperchio e fate cuocere per altri 5-6 minuti. 
  4. Lavate le zucchine e svuotatele con l’apposito attrezzo (io ho usato il cavatorsolo), tagliate a rondelle e unite anch’esse in padella e continuate la cottura (fate attenzione alla cottura, le zucchine devo essere sode sennò si rompono).
  5. Ora lessate la pasta e spadellatela qualche istante con il sugo di calamari e zucchine e cospargete infine con il prezzemolo sminuzzato.
Impiattate e servite!

Qualche consiglio

Per tagliare le sacche dei calamari usate delle forbici da cucina tutto sarà più facile e veloce. 
Dato che seguo il “non si butta mai via niente” potete, con l’interno delle zucchine prepararci un buon risotto, che dite?
calamarata

0 commenti

  1. patatina

    bellissima mi sa la farò presto anche io!

    Rispondi
  2. Elena

    molto invitante, complimenti…

    Rispondi
  3. Maria

    Ci tengo:) poi dimmi come ti è venuta;)

    Rispondi
  4. Mari e Fiorella

    Un bel primo piatto gustosissimo..Ciao , buon w.e.!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  5. Langolo cottura di Babi

    Che bel pistto colorato! Fa benir voglia di sole e caldo!

    Rispondi
  6. una pinguina in cucina

    Bel piatto! Buon week end!!

    Rispondi
  7. nonna papera

    mi piacerebbe proprio assaggiarla!

    Rispondi
  8. Ilaria

    A chi lo dici… oggi tira un vento che sembra di essere tornati indietro di qualche settimana. Adesso comincia davvero a farsi sentire la voglia di caldo, di sole e (perché no) pure di mare.Fortuna che con questo piatto ci catapulti proprio in piena estate. Deve essere meravigliosamente gustoso.Buon fine settimana.

    Rispondi
  9. Laura

    Che buona questa tua calamarata!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  10. Claudia

    Buonissima la tua calamarata!!! ma soprattutto lo sfondo che fa da cornice al tuo piatto.. che spettacolo!!!! baci e buona domenica 🙂

    Rispondi
  11. Maria

    Grazie mille ragazze!@Claudia: devo dire che è un contrasto mare-montagna questa foto, ma il bello è anche questo, no?:)@Ilaria: lo spero tanto anche io, voglio fare il cambio di stagione!!

    Rispondi
  12. La pasticciona

    deliziosa questa ricetta , brava ,ciao

    Rispondi
  13. Fimère

    une assiette bien appétissante, j'adorebonne journée

    Rispondi
  14. Maria Grazia

    Sai che mi hai dato una bella idea per il pranzo di oggi? Le zucchine ce le ho, i camari pure.. ho anche questo formato di pasta e i pomodorini… aggiudicato!

    Rispondi
  15. Maria

    @Maria Grazia: tesoro! poi dimmi come ti è venuta però;)

    Rispondi
  16. Clementina

    Piatto a dir poco stupendo, accostamento di terra e mare… sento il profumo, bravissima!!

    Rispondi
  17. Pingback: Tutte le mie ricette | Cuoche si diventa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *