L'origine e la ricetta del vero tiramisù

Un pò di storia..

Il Tiramisù nasce verso la fine del XVII secolo, nella città di Siena quando il Granduca di Toscana, Cosimo III de’ Medici decise di trasferisi per qualche giorno nella città. Proprio per questa occasione venne realizzato il tiramisù in onore proprio del granduca e fu chiamato “zuppa del duca”.
Il nobile apprezzò notevolmente l’abilità dei pasticcieri senesi e decise di portare così la ricetta a Firenze.
Fu così che la “zuppa del duca” divenne famosa, fino a oltrepassare i confini del granducato per approdare a Treviso e quindi a Venezia.
La leggenda, racconta che divenne il dolce prediletto dai cortigiani, poiché gli attribuivano proprietà eccitanti e afrodisiache. Si diffuse l’abitudine di consumarne abbondanti porzioni prima di ogni incontro amoroso. Ed ecco che la “zuppa del duca” cambiò nome e prese quello decisamente allusivo di “tiramisu”.
Il tiramisù

Ingredienti

500 g mascarpone
250 g savoiardi
1 bicchiere di Marsala
4 uova freschissime
150 g zucchero
caffè q.b.
cacao amaro q.b.
1 presa di sale



Come si procede

Con una frusta elettrica, sbattete i tuorli di uova con lo zucchero, fino ad ottenere un compostoe spumoso, e amalgamatevi il mascarpone poco alla volta.
Montate a neve ben ferma 3 albumi con una presa di sale e uniteli delicatamente alla crema che avete fatto con la uova ottenendo una crema densa e corposa. Per comporre il dolce utilizzate un unico recipiente meglio se una pirofila rettangolare, quindi procedete stendendo un primo strato leggero di crema al mascarpone, poi uno strato di savoiardi  velocemente bagnati nel caffè tiepido e Marsala. Ripetete la stratificazione fino a riempire la pirofila e concludete con la crema, il cacao amaro. Tenetelo in frigo per 2-3 ore, prima di servire.

Alcuni consigli
Quando amalgamate alla crema i binachi a neve abbiate la cura di mescolare con una frusta manuale compiendo dei movumenti lenti dal basso all’alto in modo da non smontare gli albumi avendo così un composto più gonfio e soffice. La variabili al classico tiramisù sono davvero moltissime prima fra tutte quella con le fragole, se volete rimanere aderenti alla ricetta tradizionale ma appeortare una piccola variazione potete tranquillamente sostituire ai savoiardi i Pavesini.

0 commenti

  1. Ilaria

    Il Tiramisù è una torta paradisiaca!!! Complimenti per la bella ricetta.

    Rispondi
  2. l.maria91

    Grazie di essere passata;)

    Rispondi
  3. Pingback: Tutte le mie ricette | Cuoche si diventa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *