la crema pasticciera, finalmente le dosi giuste per farcire una torta (senza fare un investimento in uova!)

Eccomi dopo una settimana di puro sollazzo all’insegna del non fare niente, Bruno Mars con la sua Lazy song mi fà un baffo! Oggi la ricetta che voglio proporvi è la classica delle creme, la crema pasticcera ma finalmente con delle dosi appropriate e a quantità garantita.

La crema pasticcera con poche uova 

crema-pasticcera

Ingredienti

  • 4 tuorli d’uovo
  • 120g di zucchero
  • 40g di farina
  • 400g di latte
  • buccia di limone non trattato



Come si procede

Lavorate bene i tuorli  con lo zucchero, aggiungete la farina; in parte fate bollire il latte con la scorza del limone, versate ora le uova nel latte in ebollizione, mescolate e fate bollire per 2-3 minuti. Appena il tempo è trascorso levate la scorza del limone e lasciate raffreddare.

Qualche consiglio

Come ho scritto è una crema ottima per farcire torte alla frutta o pan di spagna a strati, un’idea in più può essere quella di usarla come dessert in coppetta farcita con gocce di cioccolato e biscotti rotti ad esempio o, perché no, accompagnata alla macedonia.

0 commenti

  1. Chiara

    Questo blog è veramente ben fatto, e le ricette sono favolose! 🙂 Brava, ottimo lavoro!

    Rispondi
  2. cuoche si diventa

    Grazie Chiara sei gentilissima! un bacione 🙂

    Rispondi
  3. Silvia

    Ciao,vorrei preparare la crema pasticciera seguendo la tua ricetta ho solamente un dubbio le dosi che tu scrivi x quante persone è? Io vorrei prepararla per farcire poi una torta (2 strati) la teglia che ho è di diametro 25 cm. Con le dosi che hai scritto riesco a farcire una torta come ti ho indicato qui sopra?Grazie Silvia

    Rispondi
    1. marialarese

      In ritardo assuro, ormai avrai già fatto e mangiato 30 volte questa torta:( comunque dovrebbe esserti bastata .. ti avrei consigliato però di aggiungerci della panna montata (circa un dl) per farla ancor più golosa:)

      Rispondi
  4. Pingback: Tutte le mie ricette | Cuoche si diventa

  5. Pingback: La torta della nonna (ma con le mandorle) | Cuoche si diventa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *