Il mio primo: I ravioli pere e gorgonzola in salsa di noci

Finalmente riesco a pubblicare la seconda ricetta del pranzo per il raggiungimento dei 100 lettori fissi! Il primo che ho scelto ha dato spazio al mio amore per la pasta fresca ripiena e alla mia passione per il formaggi con un accento di coriosità per l’abbinamento pere e gorgonzola! A voi la ricetta e il giudizio… siate clementi.

PS secondo me è stato il piatto principale del pranzo, e lo dico con grande soddisfazione! 

Mezze lune pere e gorgonzola in salsa di noci

Ingredienti (dosi per 8 persone)

Per la pasta fresca all’uovo

600 gr. di farina 00

5 uova

1 pizzico di sale

2 albumi d’uovo

Per il ripieno

2 pere tagliate a pezzettini sottili

250 gr. di gorgonzola dolce

60 tra formaggio grana e formaggio fresco (Ho usato le sottilette emmental in-alpi)

80 gr. di noci tritate

2 noci di burro

1-2 cucchiaini di zucchero

pepe nero q.b.

Per il condimento

burro q.b.

salvia q.b.

50 gr. di noci tritate

Abbondante parmigiano grattugiato

Come si procede

Iniziate mescolando la farina con il sale e fate la classica fontana. Ora rompete le uova, aggiungetele alla farina e lavorate l’impasto energicamente per circa una decina di minuti con le mani fino ad ottenere un composto elastico (mi raccomando è un lavoro fondamentale!). Ora mentre lasciate riposare l’impasto in frigorifero preparate il ripieno.

Cuocete le pere tagliata a cubetti in una padella con una noce di burro e uno o due cucchiaini di zucchero mescolando spesso. Dopo una ventina di minuti togliete la padella dal fuoco e incorporate il gorgonzola dolce e gli altri formaggi, lasciate per ultime le noci tritate e il pepe che aggiungerete a piacere.

Ora prepariamo la pasta in sfoglie il più sottili possibili! Usiamo molta farina così la lavorazione sarà più semplice e ci riserverà meno inconvenienti. Distribuite con un cucchiaino su metà della superficie della sfoglia dei mucchietti di ripieno a distanza regolare. Spennellate l’albume negli spazi tra i vari mucchietti di ripieno in modo da formare un cerchio (così non rischierete di rompere le mezze lune durante la cottura); ricoprite ora con l’altra metà della sfoglia e, con un bicchiere di medie dimensioni, formate una mezzaluna (ricordatevi prima di fare aderire bene le due sfoglie tra loro onde evitare che l’aria rimanga all’interno). Chiudete ora i bordi, prima con le dita, poi rigandoli con una forchetta.

Ora basta cuocerli! Sciogliete allora in una padella una noce di burro e aggiungere le foglie di salvia.

Lessare le mezze lune in abbondante acqua bollente salata, scolateli con la schiumarola, impiattate e ricoprite, prima, con una bella manciata di noci tritate grossolanamente insieme al formaggio grana e poi con una cucchiaiata di burro fuso con la salvia.

Alcuni consigli

La ricetta per la pasta all’ uovo è la stessa per qualsiasi tipo di pasta fresca si voglia preparare e la trovo davvero valida nelle dosi. Un solo consiglio vi dò, il risultato è particolare.. però provateci e capirete che è davvero raro trovare una persona che non lo apprezzi. Ah un’alta cosa.. mettete in tavola un macinapepe, sarà gradito!

Annunci