Scrivo un post con una mano sola, Benvenuta piccola Margherita

Permettetemi per oggi di non parlare di cucina (non ne parlo da un po’..).

Questo è il primo post che scrivo con una mano sola… perchè? nell’altro braccio ho una piccola creatura che ormai è la mia vita! E’ nata Margherita 3 mesi fa, è cambiato tutto e le mamme sapranno capirmi. E allora permettetemi di dedicare poche parole a lei, lei che con un sorriso ti fa dimenticare tutto, a lei che con un pianto continuo ti fa preoccupare come mai ti è successo. Benvenuta piccola Margherita, benvenuta nella Famiglia Pastrello!

baby-2717350_1280

Cosa hai sentito finora del mondo attraverso l’acqua e la pelle tesa della pancia di mamma? Cosa ti hanno detto le tue orecchie imperfette delle nostre paure? Riusciremo a volerti senza pretendere, a guardarti senza riempire il tuo spazio di parole, inviti, divieti? Riusciremo ad accorgerci di te anche dai tuoi silenzi, a rispettare la tua crescita senza gravarla di sensi di colpa e di affanni? Riusciremo a stringerti senza che il nostro contatto sia richiesta spasmodica o ricatto d’affetto?

Vorrei che i tuoi Natali non fossero colmi di doni – segnali a volte sfacciati delle nostre assenze – ma di attenzioni. Vorrei che gli adulti che incontrerai fossero capaci di autorevolezza, fermi e coerenti: qualità dei piú saggi. La coerenza, mi piacerebbe per te. E la consapevolezza che nel mondo in cui verrai esistono oltre alle regole relazioni e che le une non sono meno necessarie delle altre, ma facce di una stessa luna presente. Mi piacerebbe che qualcuno ti insegnasse a inseguire le emozioni come gli aquiloni fanno con le brezze piú impreviste e spudorate; tutte, anche quelle che sanno di dolore. Mi piacerebbe che ti dicessero che la vita comprende la morte. Perché il dolore non è solo vuota perdita ma affettività, acquisizione oltre che sottrazione. La morte è un testimone che i migliori di noi lasciano ad altri nella convinzione che se ne possano giovare: cosí nasce il ricordo, la memoria piú bella che è storia della nostra stessa identità. Mi piacerebbe che qualcuno ti insegnasse a stare da sola, ti salverebbe la vita. Non dovrai rincorrere la mediocrità per riempire vuoti, né pietire uno sguardo o un’ora d’amore.

Impara a creare la vita dentro la tua vita e a riempirla di fantasia.

Adora la tua inquietudine finché avrai forze e sorrisi, cerca di usarla per contaminare gli altri, soprattutto i più pavidi e vulnerabili. Dona loro il tuo vento intrepido, ascolta il loro silenzio con curiosità, rispetta anche la loro paura eccessiva.

Mi piacerebbe che la persona che piú ti amerà possa amare il tuo congedo come un marinaio che vede la sua vecchia barca allontanarsi e galleggiare sapiente lungo la linea dell’orizzonte. E tu allora porterai quell’amore sempre con te, nascosto nella tua tasca piú intima.

P.Crepet

 

 

 

Minuti, giorni e mesi.. dietro l’angolo c’è un piatto di pasta. Fusilli con crema di pomodori secchi e basilico

Ho cambiato lavoro, ho cambiato residenza, ho trovato marito e tra meno di 2 mesi diventerò anche mamma.. il tempo è volato ma il blog è rimasto qua. Stessa password di accesso,  stessa gioia nel leggere i nuovi commenti e ancor  più emozione nel vedere che continuate a consultare le ricette e aggiungere feedback nonostante sia mancata davvero tanto tempo. Adesso però si riprende! Sarà che ho trovato una ricetta perfetta per ricominciare o semplicemente il mio caro e sempre presente Cuoche si diventa mi mancava troppo!

Fusilli con Crema di Pomodori secchi e Basilico

 

photo 1 pasta al pomodoro secco

Ingredienti (per due persone)

160 gr di Fusilli

1 confezione di pomodori secchi (circa una decina)

4 cucchiai di salsa di pomodoro

Olio Evo (c.a. un cucchiaio a porzione)

7-8 foglie di Basilico

Step 1

Mettete in ammollo i pomodori secchi per un totale di circa 2 ore risciacquandoli 2-3 volte durante il bagno.

Step 2

Sgocciolate i  pomodori, aggiungeteli alla salsa di pomodoro e condite con sale e olio. Attenzione a tritare bene il tutto, dovrà risultare una crema!

Step 3

Cuocete la pasta (io ho scelto i fusilli perché raccolgono bene il sugo). Scolate e condite con la crema di pomodoro aggiungendo le foglie di basilico tritate grossolanamente lasciandone due intere per la decorazione del  piatto.

Fusilli con crema di pomodori secchi e basilico

Alcuni consigli

Questa crema è deliziosa anche a freddo su del pane bruschettato .. perfetto antipasto estivo!

Gnocchi d’Italia (quelli con le patate Vere)

h 14.25 – 2 aprile 2016

Un gruppo di blogger piene di voglia di scoprire sapori autentici e un fabbrica con tanti segreti e meraviglie da scoprire. In quel gruppetto di donne appassionate c’ero io, quella che “gli gnocchi solo la nonna li sa fare”, quella che “se non sono fatti a mano, al super, prendi due spaghetti”

 

 

L’azienda si Chiama Master, a pochi passi da Castelfranco Veneto. Fanno gnocchi e hanno anche le patate, si, potrebbe sembrare una banalità ma, ragazzi non è così! Se guardiamo l’etichetta scopriamo che sono solo loro che gli gnocchi di patate li fanno con le patate_ A S S U R D O !

L’avventura inizia proprio con un sacco alto due metri pieno zeppo di patate pronte a diventar gnocchi di tutti i tipi!

Proseguiamo  con la cottura e l’aggiunta di tutti gli ingredienti (quelli veri e sani) per creare poi Gnocchi di vari gusti e Spatzle!

Macchine che nascondono la professionalità e la passione di chi conosce la qualità di quello che produce!

Il pomeriggio prosegue con i racconti appassionati della gente che ha creato Master e che ha deciso di dedicarci una vita intera (portandosi a casa non poche soddisfazioni!) e termina con una degustazione di ricette ideate dallo chef stellato Dinato; proprio per valorizzare e lasciare spazio a un gusto pieno come quello degli questi gnocchi!

Il pomeriggio volge al termine, il gruppo si divide e ciascuna va per la sua strada e ripenso che in quel gruppetto di donne appassionate ci sono anche  io, quella che, adesso: “Se ho voglia di gnocchi e non ho tempo di farli non devo rinunciare!”. quella che “se non sono fatti a mano, al super, prendi Master che sono buoni uguale!” Quella che per l’ennesima volta alla fine di un blog tour pensa alla qualità del prodotto del veneto e a quanto è forte l’Italian Food nel mondo e, ancor più soddisfatta di essere nata in questo paese, Sorrido.

Questo slideshow richiede JavaScript.

GNOCCHI D’ITALIA

Ingredienti per 2 persone

1 Confezione di gnocchi Master Veg

Basilico, Menta,  Erba Cipollina e

Pomodori secchi sott’olio

Noccioline

 

Come si procede

1

Laviamo le erbe aromatiche e pestiamole con olio Evo fino a che non sono sminuzzate a diventare pesto.

2

Sminuzziamo le nocciole e tostiamole in padella

3

Spadelliamo gli gnocchi con mezzo bicchiere di acqua e con i pomodorini tagliati a listarelle. Saliamo e pepiamo a piacere.

4

Impiattiamo mettendo sul fondo del piatto due cucchiaiate di pesto alle erbe aromatiche, adagiamo sopra gli gnocchi e guarniamo con le nocciole tostate e un filo d’olio.

 

[LA BONTA’ DELLE COSE SEMPLICI ]

 

 

In viaggio tra un ricordo e una speranza

Sono passati minuti

Sono passate ore e giorni

Sono passate settimane e mesi

 

Non era la fine era una pausa. Così voglio pensare la mia assenza. Ho sistemato tante cose nella mia vita. Restano 1.000 Progetti e poche persone importanti, restano.

 

 

Continue reading

Una merenda con i Fiocchi – i miei biscotti con la Nutella

Avete presente quei giorni in cui non avete minimamente voglia di Nutella ma cercate qualcosa di più light? Io no! 

 

Cuori integrali ripieni alla Nutella <3

 

cuori di biscotto alla nutella 2

Ingredienti

Per la pasta

Segui le dosi a questo  link ma ricordati di sostituire a metà della farina 00 la farina integrale e usare zucchero di canna al posto dello zucchero semolato

Per il ripieno

Abbondante nutella  

 Come si procede

1

Seguite queste indicazioni per fare l’impasto della pasta e conservatela in frigo per 2-30 minuti.

 

2

Stendete la pasta dello spessore di circa 4-5 cm e con uno stampino da biscotti ricavate tanti piccoli cuori. 

3

Scaldate la nutella immergendo il vasetto in acqua bollente, sarà più facile stenderla in questo modo. Coprite ciascun cuore con un’altro. 

4

Con le dita fate aderire  bene i bordi e, con una forchetta, decorateli. Spolverate con zucchero e infornate a 200° per circa 20 minuti.

 

cuori di biscotto alla nutella

Alcuni consigli

 

Davvero preferite qualcosa di più leggero? Davvero? Provate questi alle mele allora:) 

Per un risultato molto simile ma più veloce fate dei fagottini usando un coppapasta rotondo e, una volta posizionata al centro la farcia piegateli ottenendo una mezza luna

biscotti mele e mendorle integrali finale

Torta Integrale light con il cumino

“Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e,  una torna a casa  e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” (Meryl Streep – attrice americana – dal film “Julie & Julia”)

Torta soffice con il  cumino aromatizzata al limone – circa 290 kcal a porzione

 torta al cumino

Ingredienti per 10 persone

  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • un limone non trattato
  • un pizzico di sale
  • 75 gr di burro
  • mezzo bicchiere di olio di semi
  • 100 gr di farina da polenta (non istantanea!)
  • 200 gr di farina bianca per me farina Integralbianco Varvello 
  • Una bustina di lievito
  • Due manciate di cumino
  • (Un poco di latte se l’impasto è troppo compatto)

Come si procede

torta con il cumino  stapbystepdef Continue reading

Fazzoletti di Pasta all’Uovo con Pesto Veg, Pomodorini e Pistacchi

Lavoro, Casa

Sveglia e Caffè

Coccole e Sorrisi

Amore e Pesto alla Genovese

Fazzoletti di Pasta all’Uovo con Pesto Veg,

Pomodorini e Pistacchi

Visualizzazione di FAZZOLETTI DI PASTA AL PESTO VEG CON POMODORINI E GRANELLA DI PISTACCHI.jpg

Ingredienti

  • 250 Gr di pasta all’uovo / egg pasta
  • 3 patate a cubetti / potatoes
  • Un vasetto di pesto Veg / jar of veg pesto
  • Pomodori al Forno / roast tomatoes
  • Una manciata di Pistacchi / Pistachios
  • Olio Evo

Come si procede

Mettere a bollire dell’acqua salata con le patate a cubetti; Ricavare dalla pasta all’uovo delle sfoglie sottili e tagliarle in quadrati della dimensione di un sottobicchiere.  Una volta raggiunto il bollore dell’acqua aggiungere la pasta e far cuocere per un paio di minuti.

In una padella larga mettere a scaldare il pesto aggiungendo se necessario dell’acqua di cottura per renderlo più cremoso.

In una seconda padella mettere i filetti di pomodori tagliati a pezzi grossolani e scottarli velocemente. Preparare la granella di pistacchi.

Una volta cotta la pasta e i dadini di patate scolarli e spadellarli con il pesto. Distribuire circa 4 fazzoletti di pasta su ciascun piatto. Guarnire con i filetti di pomodoro e la granella di pistacchi.

Finire con un filo d’olio.

Put a pan of salted water on to boil with the diced potatoes. Make some thin sheets from the egg pasta and cut them into 8×8 centimeters squares.  Once the water boils, add the egg pasta and cook for a couple of minutes. In a large frying-pan warm the pesto and if  necessary add some of the boiling water to make it more creamy.
Chop up the tomatoes and flash-fry them in another pan .
 Crush the pistachios. When the pasta and the diced potatoes are cooked, strain them and blend the potatoes with the
pesto.  Put more or less 4 sheets of pasta on each plate. Garnish with some pieces of tomatoes and the crushed pistachios.
Finally trickle some oil.

Saluto l’inverno, faccio i Casunziei ripieni di cipolla e patate conditi con Ricotta Affumicata e Burro Nero

 Acqua,  Acqua,  Acqua,  Aria- Un respiro ed’è di nuovo silenzio per altre tre bracciate. Non mi ricordavo quanto bello fosse nuotare, o forse, non l’ho mai capito fino in fondo.

Il lavoro di ufficio certe volte stanca, certe volte riposa e certe volte riesce a dare soddisfazioni. Il nuoto rilassa e riposa, ha il rumore della neve che questi giorni cade sulle mie montagne. La stessa neve che da bambina vedevo dalla finestra di casa della nonna con il profumo della ricotta affumicata e il gusto di patate e cipolla sul palato.

Il Cadore nel Piatto – Casunziei ripieni di cipolla e patate conditi con Ricotta Affumicata e Burro Nero

 casunzei cadorini 1

Ingredienti (per 6 persone)

Per la Pasta all’uovo

5 Tuorli d’uovo

400 grammi di farina

100 Grammi di Semola di Grano duro

Un pizzico di Sale

Un filo d’olio

 

Per il Ripieno

50  gr di burro

5 Patate

2 Cipolle grandi

Noce moscata

Sale & pepe

 

Per il Condimento

Ricotta affumicata & Burro

 

Come si procede

 

casunziei cipolla e patate step 1

1

Setacciate la farina, unitela alla semola e fate la fontana mettendo al centro i tuorli d’uovo, il sale e l’olio. A poco a poco amalgamate gli ingredienti ottenendo una pasta uniforme e soda. Fate riposare in frigo per circa 30 minuti in un panno umido.

 

casunziei cipolla e patate step 2

2

Intanto preparate il ripieno. In una padella grande fate sciogliere il burro e, quando è fuso, aggiungete le cipolle pulite e fatte a cubetti.

 

casunziei cipolla e patate step 3

3

Unite allora le patate dopo averle lessate, sbucciatele e schiacciate con una forchetta. Unitele alle cipolle e aromatizzate il ripieno con la noce moscata, il sale e pepe. Fate Raffreddare.

 casunziei cipolla e patate step 4

4

Ora tiriamo la pasta. Fatela il più fine possibile e, con il ripieno, fate delle palline della dimensione di una biglia e disponetele a distanza di circa 4-5 cm (vedi foto).

 

casunziei cipolla e patate step 4B

5

Chiudete a metà la pasta (lasciando in centro l’impasto) e fate aderire la pasta facendo uscire tutta l’aria.

 

casunziei cipolla e patate step 5

6

Con un coppa pasta rotondo fate delle mezzelune e sigillate i bordi con i denti di una forchetta.

casunziei cipolla e patate step 6

7

Tuffate i canederli in acqua bollente salata e, una volta venuti a galla, conditeli con ricotta affumicata a scaglie e Burro fuso.

 

Alcuni Consigli

1

Ricordatevi di schiacciare bene bene le patate perché altrimenti il ripieno non sarà uniforme e rischierete di rompere la pasta.

2

Imperativo, usare sempre tanta farina a ogni passaggio. Se, per reciclare gli avanzi, la pasta sarà diventata troppo secca, aggiungete un goccio d’acqua.

casunziei cipolla e patate def

Ricetta iscritta a: Ricette per una cena speciale 

Orzotto alle Verdure con Polpette di Salsiccia.. e versione Light

 Lascia i tacchi nell’armadio.. Alza la temperatura e apri l’acqua della doccia, crema alla fragola sulla pelle. Metti le ciabatte (quelle brutte ma comode), apri il frigo – verdure a cubetti.. credenza: Orzo perlato.

Ora via, se c’è chi parla non ascoltarlo… se c’è un pensiero che pesa, caccialo… Spazio alle cose belle.. e Buone

Orzotto alle Verdure e Polpette di Salsiccia – Tributo alla Cucina Italiana

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

Ingredienti – per 6 persone 

300 gr di orzo perlato

Un Lt di Brodo di carne

3 zucchine

3 patate

Una manciata di Pomodorini pachino

300 gr di pasta di Salsiccia

Sale e pepe

Come si Procede 

1

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

In una padella Ampia rosolate il porro per un paio di minuti. Aggiungete poi L’orzo perlato (dopo averlo tenuto per 10 minuti sotto l’acqua corrente) e qualche minuto dopo aggiungete le patate a cubetti. Cuocete come un risotto aggiungendo a poco a poco il brodo caldo.

2

STEP DUE

A parte, mentre l’orzo cucina, spadellate le altre verdure salandole e pepandole. Una volta ammorbidite le verdure aggiungetele all’orzo e continuate la cottura.

3

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE

Con la pasta di salsiccia fate delle polpettine e cucinatele in una padella antiaderente.

4

Raggiunta la cottura dell’orzo impiattate il tutto dopo averlo salato e pepato e guarnite ogni piatto con 3-4 polpettine di carne. Buon appetito.

Alcuni Consigli

Per una soluzione più light usate delle polpettine di tacchino 

Golosone? Mamma Erica insegna: mettete del gorgonzola prima di servire  efate sciogliere, avrete un risultato più cremoso e davvero gustoso! 

ORZOTTO LIGHT ALLE VERDURE